Martedì 11 Maggio 2021
Ripartono le attività con l'affidamento dell'appalto per la co-gestione con il Comune


S. Teresa, asilo nido con più servizi e apertura prolungata grazie al potenziamento

di Andrea Rifatto | 24/02/2020 | ATTUALITÀ

1085 Lettori unici

L'assessore Miano con il rup Chillemi e gli operatori Asofa

Riparte il progetto di potenziamento delle attività all’asilo nido comunale di S. Teresa di Riva. Al termine della procedura di gara per l’affidamento del servizio di co-gestione e organizzazione del progetto Infanzia 2019/2020, approvato dalla Regione con l’utilizzo dei fondi residui 2017 e 2018 per un totale di 58mila 005 euro, è stata l’Asofa di Gaggi ad aggiudicarsi l’appalto fino al mese di agosto. Alla procedura con affidamento diretto alla centrale unica di committenza Tirreno Ecosviluppo 2000 erano stati invitati cinque operatori ma solo l’Asofa ha presentato istanza, ottenendo 66 punti per l’offerta tecnica e 20 per quella economica, con un ribasso dell’8% per un importo contrattuale fissato in 48mila 051 euro oltre Iva. A siglare l’aggiudicazione definitiva è stata la responsabile del procedimento Rosa Chillemi del Comune di S. Teresa. Il nido avrà un incremento del 100% del numero degli utenti attraverso la progettualità, in quanto in assenza di finanziamenti il Comune non potrebbe garantire il funzionamento dell’asilo nido comunale anche nell’orario pomeridiano sino alle 18.00 ed estivo nel mese di luglio solo in orario antimeridiano. L’avvio del progetto "Infanzia 2019-2020" dell’asilo nido consentirà l’accoglimento di tutte le istanze di iscrizione pervenute e pertanto l’esaurimento delle liste di attesa.

Il potenziamento prevede all’asilo nido “Maria Montessori” attività di sostegno dalle 8 alle 16 per l'inserimento di ulteriori bambini e la riduzione delle liste d'attesa; il prolungamento delle ore di apertura oltre il regolare orario di servizio, ossia dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 18 e il sabato apertura dalle 8 alle 12 e l’apertura dalle 8 alle 13 nei mesi di luglio e agosto. Le attività principali saranno laboratorio della favola e del teatro, attività di laboratorio delle sonorità, i momenti di routine, attività manipolative-costruttive, attività simboliche, attività linguistiche, attività motorie e massaggi corporei, attività musicali e interculturalità. L’Asofa utilizzerà tre educatori, due ausiliari e provvederà alla fornitura di materiali ludico-educativi e didattici. “Siamo molto soddisfatti di poter erogare servizi che ci permettono di andare incontro alle esigenze delle famiglie – commenta l’assessore ai Servizi sociali, Annalisa Miano - i nostri piccoli utenti potranno stare in locali adeguati, sicuri e coloratissimi, partecipando ai tanti laboratori che gli consentiranno di crescere e diventare più autonomi”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.