Domenica 29 Gennaio 2023
Prevista la costruzione di un canale di gronda grazie al finanziamento regionale


S. Teresa, appaltati progetto e lavori per mettere in sicurezza il torrente Portosalvo

di Andrea Rifatto | 03/04/2022 | ATTUALITÀ

560 Lettori unici

Il torrente scorre accanto le abitazioni

Appaltati i lavori di messa in sicurezza del torrente Portosalvo a Santa Teresa di Riva, corso d’acqua che attraversa il quartiere Cantidati all’interno del quale verrà realizzato una sorta di canale di gronda, grazie al finanziamento da 1 milione 345mila 600 euro concesso nel 2019 dall’Assessorato regionale Territorio e Ambiente, a valere sulla misura 5.1.1.A del Po Fesr 2014/2020. Alla procedura aperta con il criterio del prezzo più basso, finalizzata ad affidare l’appalto integrato per la progettazione esecutiva e l’esecuzione dei lavori, hanno partecipato 63 imprese e l’offerta vincente è stata quella della ditta “Soter Srl” di Maletto (Ct), che per la progettazione farà affidamento alla “PH3 Engineering Srl” di Messina: la società ha proposto un ribasso del 30,79390% sull’importo a base d’asta di 909mila 110 euro (860mila 104 euro per lavori e 16mila 980 euro per servizi di ingegneria, oltre a 32mila 025 euro per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso), ottenendo così l’appalto per l’importo finale di 639mila 021 euro. Una volta firmato il contratto con il Comune, l’impresa avrà 45 giorni di tempo per redigere il progetto esecutivo e poi partiranno i lavori, che secondo il cronoprogramma avranno la durata di dieci mesi. Il progetto definitivo, redatto dall’ingegnere Giuseppe Cacciola di Santa Teresa, prevede la risagomatura dell’alveo, la regolarizzazione del letto di scorrimento e delle sponde del torrente, di cui saranno anche ripristinate le sezioni naturali, oggi ristrette per la presenza di materiali di varia natura; l’asportazione del terreno per sostituirlo con rivestimenti in materassi metallici “Reno”, consistenti in gabbioni piatti riempiti con pietrame; la posa di gabbioni anche nei salti e sulle sponde (in corrispondenza dei punti di maggiore profondità) per evitare che le acque acquistino velocità e per mantenere le pendenze entro limiti di sicurezza, così da evitare erosioni e dissesti con asportazione di materiale. 

Inoltre sarà realizzata una passerella carrabile con travi in acciaio su spallette di cemento armato rivestite in pietra, sulla quale verrà gettata una soletta poi ricoperta di asfalto, nel punto in cui esiste una stradella comunale che taglia ortogonalmente il torrente, all’altezza della scuola di Cantidati, per consentire di raggiungere in sicurezza alcuni fabbricati e terreni agricoli che altrimenti rimarrebbero isolati. L’intervento ricade quasi interamente nel territorio di Santa Teresa, ad eccezione del tratto a monte che per circa 200 metri interessa il comune di Savoca. Il responsabile unico del procedimento, il geometra Francesco Pagano che guida l’Ufficio tecnico, ha deciso di bandire una procedura aperta con il criterio del prezzo più basso in quanto i tempi dettati dalla Regione per la rendicontazione dell’intervento non erano compatibili con l’indizione di una gara con offerta economicamente più vantaggiosa e si sarebbe corso il rischio di perdere il finanziamento.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.