Sabato 02 Marzo 2024
Lavori finanziati dalla Protezione civile dopo il maltempo dell'autunno 2015


S. Teresa, appaltati i lavori per la Sp 23 a Giardino: dopo 5 anni sarà messa in sicurezza

di Andrea Rifatto | 25/05/2020 | ATTUALITÀ

849 Lettori unici

Il tratto che sarà i nteressato dai lavori

Ad quasi cinque anni di distanza dall’evento calamitoso sono stati appaltati i lavori di ripristino della Strada provinciale 23 all’altezza della borgata Giardino di Santa Teresa. In quel tratto l’arteria ha subito un cedimento della sede stradale e dei muri di contenimento durante gli eccezionali eventi meteorologici che hanno colpito il territorio tra settembre e novembre del 2015 e da allora è rimasta in stato precario. Grazie ai fondi stanziati dalla Protezione civile nazionale con l’ordinanza 340 del 9 maggio 2016, sono stati individuati 250mila euro destinati all’intervento e lo scorso anno il Dipartimento regionale di Protezione civile ha finanziato i lavori nominando il gruppo di progettazione, appartenente alla Città metropolitana, formato dall’ingegnere Giovanni Lentini e dal geometra Giovanni Pinto (progettisti e direttori dei lavori, il primo anche coordinatore della sicurezza) e dal geologo Rosario Riolo. A giugno l’Amministrazione comunale ha approvato il progetto esecutivo per una spesa di 180mila 688 euro per lavori e 69mila 311 euro di somme a disposizione, incaricando la centrale unica di committenza Taormina-Etna di espletare la gara d’appalto. Ad aggiudicarsi le opere è stata l’impresa Cost. It. Srl di Favara (Ag), che ha offerto un ribasso del 28,783% ottenendo l’appalto per 120.994 euro oltre oneri per la sicurezza per 10.820 euro, per un totale di 131mila 815 euro. La ditta procederà con la costruzione di un muro di contenimento a paratia lungo la Sp 23 a partire dalla prossimità dell’ingresso alla frazione Giardino (nella zona dove è situata l’icona della Madonna del Tindari) procedendo verso mare, allo scopo di ridare all’arteria la stabilità strutturale al momento carente, per poi rifare la sede stradale soggetta a cedimenti e avvallamenti. I lavori, di cui è responsabile unico del procedimento il geometra Antonello Cosentino dell’Ufficio tecnico comunale, dovranno concludersi entro 120 giorni dalla data di consegna. “Un intervento importante che ci consentirà di migliorare la viabilità esistente mettendo in sicurezza lo stesso muro - commenta il sindaco Danilo Lo Giudice - che senza un intervento immediato avrebbe potuto causare ulteriori disagi in futuro”. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.