Domenica 11 Aprile 2021
Lavori finanziati dalla Chiesa per eliminare i pericoli. In programma altre opere


Roccalumera, via alla prima messa in sicurezza della chiesa Madonna del Carmelo

di Andrea Rifatto | 23/10/2020 | ATTUALITÀ

620 Lettori unici

Il cantiere allestito nella chiesa

Si parte con i primi interventi di messa in sicurezza della chiesa Madonna del Carmelo di Roccalumera, da tempo in stato di degrado specialmente all’esterno. La parrocchia ha infatti avviato un primo stralcio di lavori di recupero e manutenzione dell’edificio di culto, realizzato nel 1938 nel quartiere Botteghelle, alle spalle dell’antica chiesetta oggi non più esistente. Da qualche anno la chiesa manifesta problemi soprattutto sui prospetti esterni, da dove si sono susseguiti distacchi di intonaci e crolli di cornicioni, tanto che un’area era stata interdetta per salvaguardare l’incolumità pubblica dopo l’intervento dei Vigili del Fuoco, che con un’autoscala avevano rimosso le parti più pericolanti. Adesso si interverrà per rimettere a nuovo la facciata principale e il campanile (sia all’interno che all’esterno), risanando così le zone più soggette a degrado. Un intervento edilizio realizzato con il contributo 8x1000 della Chiesa cattolica, che ha consentito alla Parrocchia retta dal don Gaetano Murolo di poter disporre di 115mila 406 euro per rendere cantierabile un primo progetto, redatto dall’ingegnere Carmelo Marisca e dall’architetto Sergio D’Arrigo, professionisti incaricati dalla parroco di occuparsi dell’intervento di messa in sicurezza, anche nella qualità di direttori dei lavori. La Parrocchia roccalumerese ha comunicato nei giorni scorsi al Comune l’avvio del cantiere e aveva già ottenuto il via libera dalla Soprintendenza per i beni culturali e ambientali di Messina e dall’Ufficio Diocesano Edilizia di culto, diretto dall’arch. don Giovanni Scimone. Le opere sono state affidate all’impresa “Rica Costruzioni Srl” di Pagliara, che secondo il cronoprogramma dovrà concludere gli interventi entro il mese di giugno 2021. Responsabile dei lavori è lo stesso parroco padre Murolo, direttore del cantiere Giuseppe Ripano. L’impresa ha iniziato il montaggio del ponteggio sul campanile e procederà nei prossimi giorni verso il prospetto principale. L’edificio necessita anche di altri interventi, come la sistemazione del tetto, che però non sarà possibile realizzare con le somme attualmente a disposizione: parroco e progettisti si sono comunque già attivati per redigere la progettazione e individuare nuove fonti di finanziamento per poter completare il recupero dell’intera struttura, frequentata da numerosi fedeli di Roccalumera.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.