Giovedì 25 Luglio 2024
Ridotti i costi di politica e servizi. Ogni attività riceverà 1.000 euro: ecco come fare


Roccalumera, stop a indennità e spettacoli per dare contributi a commercianti e artigiani

di Andrea Rifatto | 21/04/2020 | ATTUALITÀ

2229 Lettori unici

Sindaco, assessori e consiglieri di maggioranza

Potranno presentare domanda da domani per ottenere il contributo da 1.000 euro promesso dal Comune i commercianti e gli artigiani di Roccalumera che sono stati costretti a sospendere la loro attività per l’emergenza Coronavirus. Questa mattina la Giunta comunale ha infatti approvato una variazione di bilancio da 104mila euro, importo destinato alle attività produttive che si trovano in difficoltà a causa della chiusura forzata. Subito dopo l’Area Affari generali del Comune ha provveduto all’impegno e alla liquidazione della somma, approvando l’avviso pubblico relativo alle modalità per conseguire il bonus, lo schema della domanda e la dichiarazione dell’autocertificazione. Il “tesoretto” recuperato dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Gaetano Argiroffi proviene dalla rinuncia a due mensilità delle indennità di carica da parte di sindaco, vicesindaco, assessori e presidente del Consiglio, dal taglio della spesa per le manifestazioni estive, quest’anno totalmente azzerate, e dal risparmio di alcune spese legate a servizi sospesi da due mesi, quali la mensa scolastica e l’assistenza agli anziani. Da domani, quindi, tutti gli interessati potranno presentare domanda al Comune e a stretto giro saranno accreditate le somme sul loro conto corrente: il Comune ha calcolato che sono 98 le partite Iva che potranno presentare istanza e dunque con la somma a disposizione verrà coperta tutta la platea dei beneficiari. La nuova variazione di bilancio fa seguito ad un provvedimento dei giorni scorsi con il quale la Giunta di Roccalumera aveva annunciato di aver stanziato 190mila euro, per concedere 1.000 euro a testa a commercianti e artigiani, derivanti dalla sospensione del pagamento della quota capitale dei mutui contratti con la Cassa Depositi e Prestiti: possibilità che ancora non è stata ancora concessa ufficialmente dal Governo, che con il decreto “Cura Italia” ha sospeso per un anno solo il pagamento relativo ai mutui con il Ministero dell’Economia e delle Finanze.

L’odierna iniziativa segue a quella della settimana scorsa - commenta il sindaco Argiroffi - ed è stata adottata per accelerare la procedura ed ovviare alle lungaggini ed ai tempi non brevi della Cassa e così fronteggiare con la massima urgenza i bisogni dei liberi esercizi, al momento chiusi a causa della pandemia sanitaria, che ha costretti tutti a rimanere relegati in casa ed evitare assembramenti. Si aggiunga che sono stati già elargiti ben 38mila euro, in favore dei nuclei familiari bisognosi. Tutto questo è frutto della programmazione degli ultimi 20 giorni. Il che è stato possibile per il lavoro profuso da tutti gli assessori, dai capiarea e dai funzionari presenti, i quali, malgrado la pandemia in atto, giornalmente mi collaborano e  con il loro impegno instancabile e quotidiano hanno permesso che questo importante risultato politico-sociale per la nostra comunità venisse ottenuto. Ed è per tale motivo che rivolgo loro un sentito grazie”.

SCARICA QUI L'AVVISO E LA MODULISTICA

Come presentare la richiesta di contributo. Le istanze possono essere presentate da mercoledì 22 aprile fino alle ore 12 di mercoledì 29 aprile all'indirizzo di posta elettronica certificata protocollo@pec.comune.roccalumera.me.it o consegnate a mano al protocollo comunale dalle 9 alle 12. Il Comune valuterà poi ogni singola domanda ed erogherà le somme. Responsabile del procedimento è la dottoressa Giuseppa Chiaravalle Fava, dirigente dell'Area Affari generali.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.