Lunedì 23 Maggio 2022
La Polizia locale ha avviato i controlli sulla Statale: in pochi rispettavano le regole


Roccalumera, sosta con disco orario attivata "a sorpresa": subito sanzioni e lamentele

di Andrea Rifatto | 07/06/2021 | ATTUALITÀ

1638 Lettori unici

La Polizia locale mentre eleva le sanzioni

Sulla carta è entrato in vigore dall’1 maggio, come previsto da un’ordinanza del 25 marzo firmata dal sindaco Gaetano Argiroffi, ma finora non c’erano stati controlli. Da qualche giorno, invece, sono scattate le multe per quanti non rispettano le disposizioni. E anche qualche protesta. È infatti pienamente operativa la sosta con disco orario a Roccalumera, valida fino al 30 settembre sul corso Umberto I (la Statale 114) e in altre due vie, nelle fasce orarie dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20. I veicoli possono rimanere parcheggiati nello stesso punto per un massimo di 60 minuti, allo scopo di favorire il ricambio delle auto, soprattutto quelle parcheggiate in prossimità delle attività commerciali, in un periodo come quello estivo in cui l’afflusso viario aumenta in modo considerevole. La soluzione è stata adottata dall’Amministrazione comunale per andare incontro sia alle esigenze dei residenti che a quelle dei commercianti. La Polizia locale coordinata dall’ispettore capo Salvatore Villari è dunque scesa in campo per far rispettare le disposizioni, riportate anche dalla segnaletica verticale, e per quanti hanno sostato senza esporre il disco orario o comunque mettere in evidenza l’orario di arrivo, è scattata una sanzione da 42 euro. “Assurdo, quasi tutte le auto sulla nazionale con la contravvenzione - ha commentato una cittadina - c’è scritto dall’1 maggio ma fino a oggi nessuno diceva niente, adesso si sono ricordati”; “Devono fare il pass per i residenti, chi abita qui ha diritto a parcheggiare mentre per i forestieri è un altra cosa” suggerisce un residente, così come c’è chi evidenzia che “chi non ha posteggio di pertinenza nell’abitazione o ha lo studio o il negozio non può spostare ogni ora l’auto”. Di contro qualcuno ricorda come in paesi vicini, come Furci Siculo e Santa Teresa di Riva, la sosta sia a pagamento e si viene sanzionati: “Perché Roccalumera dovrebbe essere porto franco? Il disco orario c’è sempre stato e tutti ce ne siamo fregati…”. Quasi tutti, in ogni caso, hanno imparato la lezione e adesso si regoleranno di conseguenza.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.