Sabato 20 Aprile 2024
La nuova nomina contrasta con il regolamento vigente. Il sindaco motiva la decisione


Roccalumera, regole bypassate per il coordinatore di Polizia locale: "Scelta fiduciaria"

di Andrea Rifatto | 05/09/2023 | ATTUALITÀ

1493 Lettori unici

Il sindaco Lombardo e l'ispettrice Parisi

Secondo le regole in vigore in municipio l’incarico sarebbe spettato ad un altro dipendente, ma la scelta è stata diversa e adottata secondo un criterio differente rispetto al passato. Suscita dubbi la nomina del coordinatore della Polizia locale di Roccalumera, decisa dal sindaco Giuseppe Lombardo lo scorso 12 giugno. Il primo cittadino ha infatti affidato il compito all’ispettrice Giuseppa Parisi, non rinnovando al termine della legislatura l’incarico (risalente al 2021) all’ispettore principale Salvatore Villari. Una decisione che appare in contrasto con il Regolamento di Polizia municipale del 1997, secondo il quale (art. 5) “gli appartenenti al Corpo di Polizia municipale sono tenuti ad eseguire le direttive impartite dai superiori per i singoli settori operativi nei limiti del loro stato giuridico e delle leggi” e “l’operatore di qualifica superiore dirige, anche con istruzioni specifiche, l’operato del personale dipendente e assicura il costante coordinamento in funzione del buon andamento del servizio”. Inoltre l’art. 6 prevede che “in caso di assenza temporanea il comandante è sostituito dall’addetto di qualifica più elevata presente in servizio e a parità di qualifica dal più anziano”. In questo caso l’operatore di Polizia locale con la qualifica più alta è Villari (nel frattempo passato al grado di ispettore capo) e nella determina sindacale del 2021 è stato specificato che le funzioni di coordinatore gli venivano assegnate proprio in quanto “unità più anziana in servizio nel rispetto di quanto previsto al Regolamento comunale”. 

Dunque la nomina dell’ispettrice Parisi sarebbe avvenuta in violazione delle regole interne. “Stiamo aggiornando tanti regolamenti, quello è ormai superato - commenta il sindaco - è stata una nomina fiduciaria, non regolamentare, se qualcuno la vuole contestare faccia pure. A Roccalumera non vi è il comandante e le sue funzioni le assolve il dirigente dell’Area Amministrativa, quindi non siamo nel caso di assenza del comandante. Abbiamo interpretato il Regolamento in modo estensivo perchè non teneva conto della presenza del dirigente dell’Area”. La nomina dell’ispettrice Parisi giungerà al termine tra dieci giorni, al termine dei tre mesi previsti, e Lombardo sta valutando se rinnovarla.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.