Mercoledì 24 Luglio 2024
Aperto un altro cantiere per la demolizione e ricostuzione grazie ai fondi del Governo


Roccalumera, nuova operazione restyling sul lungomare: via il vecchio e pericoloso muro

di Andrea Rifatto | 09/12/2022 | ATTUALITÀ

784 Lettori unici

Il cantiere aperto in questi giorni

Parte un nuovo cantiere sul lungomare di Roccalumera per ricostruire il muretto che divide il marciapiede dalla spiaggia, in parecchie zone in pessime condizioni strutturali e di conseguenza pericoloso. Nei mesi scorsi l’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Gaetano Argiroffi, ha deciso di utilizzare a tale scopo il contributo da 50mila euro, concesso dal Ministero dell’Interno con fondi del Pnrr per progetti finalizzati a lavori di messa in sicurezza del patrimonio comunale e per le misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi. Successivamente l’Ufficio tecnico ha approvato un progetto per la messa in sicurezza dei muretti del marciapiede, redatto dall’ingegnere Giuseppe De Luca, nominato anche direttore dei lavori e responsabile unico del procedimento, prevedendo una spesa di 43mila 251 euro per lavori e 6mila 748 euro per somme a disposizione. 

Le opere sono state affidate all’impresa “S. B. di Sparacino Biagio” di Roccalumera, che sull’importo a base d’asta di 38mila 994 euro ha proposto un ribasso del 2%, ottenendo l’appalto per una spesa di 42mila 471 euro (di cui 4mila 257 euro per oneri di sicurezza) oltre Iva, per un totale di 46mila 718 euro. Complessivamente il progetto costerà 49mila 142 euro rispetto ai 50mila euro previsti. La ditta ha iniziato la demolizione del muretto in cemento armato, ormai in uno stato di forte degrado che avrebbe reso antieconomico il suo recupero, nel tratto sud del lungomare e procederà verso Catania fino all’ingresso della litoranea, per un totale di 206 metri, edificando una nuova struttura tra le vie Longo e Amerigo Vespucci. In questo modo si darà continuità agli interventi già effettuati in passato e conclusi lo scorso febbraio per proseguire la riqualificare il lungomare, sia sotto l’aspetto dell’immagine che per garantire la sicurezza dei pedoni, visto che in diverse zone il muro è ormai deteriorato e le ringhiere si sono staccate precipitando sul marciapiede o in spiaggia, a causa della corrosione degli ancoraggi.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.