Giovedì 25 Luglio 2024
Ribadita la nomina nonostante il regolamento. Nel report 2023 "dimenticata" l'aggressione


Roccalumera, Lombardo tira dritto e conferma Parisi alla guida della Polizia locale

di Andrea Rifatto | 21/01/2024 | ATTUALITÀ

1072 Lettori unici

Il sindaco Lombardo e l'ispettrice Parisi

Nessun cambio al vertice della Polizia locale di Roccalumera. Il sindaco Giuseppe Lombardo ha infatti firmato un nuovo decreto di nomina confermando fino al 31 dicembre l’assegnazione dell’incarico di coordinatore all’ispettrice Giuseppa Parisi, che ricopre il ruolo dal 12 giugno dello scorso anno. Lombardo ha rinsaldato al volontà di non rispettare il Regolamento comunale di Polizia municipale, secondo il quale “l’operatore di qualifica superiore dirige, anche con istruzioni specifiche, l’operato del personale dipendente e assicura il costante coordinamento in funzione del buon andamento del servizio” e “in caso di assenza temporanea il comandante è sostituito dall’addetto di qualifica più elevata presente in servizio e a parità di qualifica dal più anziano”. L’operatore di Polizia locale con la qualifica più alta, oltre che unità più anziana in servizio, è l’ispettore capo Salvatore Villari, ma già a giugno il sindaco aveva spiegato che la sua era una nomina fiduciaria e dunque il Regolamento è stato nuovamente ignorato. La responsabilità gestionale, con esclusione delle funzioni proprie della Polizia locale, rimane attribuita alla responsabile dell’Area Amministrativa, che ha competenza sull’Ufficio di Polizia locale. 

A differenza della prima riconferma del 20 settembre, adesso non è stata prodotta dall’ispettrice Parisi una relazione sull’operato svolto negli ultimi tre mesi. Nel documento consegnato al sindaco al termine dell’estate, il coordinatore ha evidenziato il lavoro effettuato tra criticità e obiettivi raggiunti, non citando stranamente un grave episodio avvenuto ai danni della Polizia locale in quel periodo, il 23 luglio, ossia l’aggressione ad un agente da parte di un automobilista che lo ha investito, arrestato dai Carabinieri, facendo solo cenno ad un agente che da quel giorno si è assentato per malattia per due mesi. Un brutto avvenimento di cui non c’è traccia nella relazione, a differenza di uno dei “bei momenti come quello della tartaruga Caretta caretta che il 24 luglio ha scelto proprio la spiaggia di Roccalumera per deporre le proprie uova - si legge nel documento - un avvenimento unico e speciale per il nostro paese che è stato possibile anche grazie all'intervento della Polizia locale, intervenuta quella notte con la sottoscritta e l'aiuto di qualche volontario”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.