Mercoledì 07 Dicembre 2022
L'Amministrazione ha voluto dedicarle un luogo simbolo della sua forte passione


Roccalumera, intitolata ad Angelica Abate la sala lettura della biblioteca comunale

di Andrea Rifatto | 04/03/2021 | ATTUALITÀ

1675 Lettori unici

Angelica durante una lettura in spiaggia

I libri sono stati una delle sue più grandi passioni, tanto da spingerla a creare su Instagram la pagina “Angelique the reader”, per dare consigli su letture e testi, seguita da ben 6.400 follower. Adesso l’Amministrazione comunale di Roccalumera ha deciso di dedicarle un luogo simbolo in paese per la lettura e la cultura. La Giunta ha deliberato infatti l'intitolazione della sala lettura della biblioteca comunale ad Angelica Abate, la giovane scomparsa all'età di 18 anni il 21 settembre scorso a causa di una grave malattia, accogliendo la proposta formulata dall'assessore alla Cultura Natia Basile. “Nei mesi scorsi la comunità di Roccalumera ha partecipato con grande senso di solidarietà e affetto alla vicenda della giovane concittadina Angelica Abate - si legge della delibera - il cui triste epilogo ha profondamente toccato le famiglie del comprensorio jonico, le associazioni di volontariato, culturali, sportive, gli imprenditori, il popolo social, il mondo scolastico non sono a livello locale ma anche nazionale”. L'Amministrazione roccalumerese ha quindi ritenuto di “interpretare il comune sentire di lasciare nel nostro piccolo territorio traccia di questa breve e intensa vicenda umana, con l'intitolazione della sala lettura della biblioteca comunale ad una giovane di indole buona ed estremamente altruista e con spiccate doti personali, che si è contraddistinta in vari ambiti, culturale, scolastico, fotografico, sociale e che ha lasciato un significativo esempio di capacità comunicative e di doti poliedriche, divenute motivo di orgoglio per la nostra comunità”. Sarà adesso cura del Comune far realizzare una targa da apporre poi nei locali. Angelica Abate, come ricordato dai familiari nella sua biografia,  ha scoperto prestissimo il suo grande amore per la lettura, divorava pagine e pagine e la sua libreria si è arricchita con 250 libri, sposando presto il mondo della lettura con quello della fotografia, tanto da suscitare in breve tempo l'interesse da parte di giovani autori e case editrici. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.