Giovedì 20 Giugno 2024
Altra sentenza di condanna per l'Ente, che potrebbe rivalersi su chi ha svolto i lavori


Roccalumera, troppi incidenti e risarcimenti post metano: il Comune valuta l'azione legale

di Andrea Rifatto | 30/05/2021 | ATTUALITÀ

1023 Lettori unici

Buche e avvallamenti dopo la posa delle condotte

Quanto sta costando al Comune risarcire cittadini e automobilisti rimasti coinvolti in incidenti a causa delle cattive condizioni delle strade a seguito dei lavori di metanizzazione? È quanto vuole accertare l’Amministrazione di Roccalumera, che dopo una sentenza di condanna ha deciso di vederci chiaro e valutare se ci siano i presupposti per rivalersi sull’impresa che ha effettuato le opere per la distribuzione del gas metano e il ripristino delle strade, non sempre avvenuto a regola d’arte. L’input è arrivato da un provvedimento del giudice di pace di Messina che ha condannato il Comune a risarcire a due coniugi 5mila euro, oltre interessi e spese e il pagamento delle spese processuali al legale, per un incidente capitato ad un minore il 27 luglio 2017 sulla via Arena, nella frazione Allume, a causa delle cattive condizioni del manto stradale dopo i lavori della rete metanifera. Il legale del Comune, l’avvocato Tania Galletti, ha infatti relazionato sulla vicenda sconsigliando all’Amministrazione di proporre appello, in considerazione delle motivazioni esposte nella sentenza e della giurisprudenza contrastante sul punto della responsabilità ex articolo 2051 del Codice civile, che prevede come “ciascuno è responsabile del danno cagionato dalle cose che ha in custodia”. Il legale ha quindi suggerito di attivare un’azione di verifica della situazione di tutti i luoghi in cui è intervenuta l’impresa dei lavori di metanizzazione, per accertare eventuali vizi strutturali ed avviare un’eventuale azione di risarcimento danni nei confronti della stessa ditta. La Giunta ha condiviso questa linea, anche per evitare ulteriori spese in caso di condanna in secondo grado, ed è stato dunque deciso di non proporre appello, dando direttive al responsabile dell’Area Tecnica per effettuare un’analisi di tutti i procedimenti relativi ai sinistri avvenuti da quando sono stati consegnati i lavori di metanizzazione e verificare i tratti di strada, specie delle frazioni e delle vie secondarie, segnalando quelli che presentano dislivelli al fine di valutare un’eventuale azione di risarcimento per danni strutturali a carico dell’impresa. Per Roccalumera il certificato di collaudo tecnico-amministrativo dell’opera è stato firmato il 20 dicembre 2018 ed è divenuto definitivo il 20 dicembre scorso, dopo il periodo di due anni di garanzia dei lavori entro il quale potevano essere chiesti gli interventi di riparazione in caso di cattiva esecuzione delle opere.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.