Sabato 21 Maggio 2022
Completati i lavori nella zona nord, si cercano le risorse per opere accessorie e arredi


Roccalumera, il nuovo lungomare "bicolore" fa discutere: servono i fondi per completarlo

di Andrea Rifatto | 14/05/2022 | ATTUALITÀ

807 Lettori unici

Il nuovo tratto realizzato all'estremità nord

Per poter ammirare l’annunciata trasformazione della zona nord della litoranea di Roccalumera, mostrata con tanto di rendering per anticipare il risultato finale, bisognerà aspettare ancora, anche perchè è necessario trovare altre risorse economiche. Nonostante si siano conclusi i lavori di riqualificazione avviati ad ottobre dal Comune, infatti, l’aspetto degli ultimi 150 metri di lungomare non è quello che tanti cittadini si attendevano e non mancano già le critiche. Le opere sono state realizzate utilizzato un contributo da 100mila euro assegnato dal Governo e il progetto, redatto dalla società “Moduloquattro Architetti Associati” di Messina con gli architetti Gaetano Scarcella, Fabrizio Ciappina e Giuseppe Fugazzotto, prevedeva una spesa di 77mila 349 per lavori e 22mila 650 euro per somme a disposizione. Ad eseguire i lavori è stata l’impresa “R.G. Costruzioni” di Roccalumera per 67mila 107 euro, che dopo aver abbattuto il muretto in cemento che separava il marciapiede del lungomare dalla zona demaniale incompleta e sterrata, ha realizzato una pista pedonale-ciclabile e tre piazzole verso la spiaggia utilizzando una pavimentazione in pietra. 

Da qualche giorno il cantiere è stato rimosso ma l’area si presenta incompleta, senza arredi, panchine, nuovo verde, impianto di irrigazione ed eventuale illuminazione. Un’opera, dunque, giudicata da molti cittadini come realizzata a metà, senza contare le perplessità che suscita l’aver lasciato la vecchia pavimentazione bianca del marciapiede a fianco di quella di colore grigio della nuova pista, con un giunto stuccato non sempre a perfetta regola d’arte. L’idea dell’Amministrazione, che sta valutando come reperire ulteriori fondi per completare l’abbellimento della zona nord del lungomare mai adeguatamente valorizzata, è quella di lasciare per il momento il marciapiede esistente, per non creare differenze con il resto della litoranea, pensando magari in futuro di rifarne un tratto più lungo anche oltre la zona interessata dalla riqualificazione in corso, che si spera possa concludersi al più presto, magari prima dell’arrivo della stagione estiva che vedrà giungere in paese migliaia di persone per trascorrere le vacanze.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.