Mercoledì 17 Luglio 2024
Pubblicata dal Comune la graduatoria definitiva: 11 gli esclusi


Roccalumera. Il mercato quindicinale partirà con soli cinque commercianti

di Redazione | 16/09/2015 | ATTUALITÀ

2302 Lettori unici

L'area individuata per il mercato di Roccalumera

Ultimi passaggi burocratici per l’avvio del mercato sperimentale quindicinale a Roccalumera. Stamane, con determina del dirigente dell’Area Commercio, Rosa Maria Deodato, è stata pubblicata la graduatoria definitiva per l’assegnazione dei posteggi nell’area di via Collegio, nei pressi degli impianti sportivi, dove il primo e il terzo sabato del mese, dalle ore 8 alle ore 13, saranno allestiti gli spazi per la vendita. La graduatoria definitiva, distinta per settore merceologico, ha confermato quanto già disposto nella prima fase dopo l’esame delle istanze valutate dalla commissione giudicatrice. Gli operatori commerciali ammessi sono solo cinque: quattro ditte per il settore non alimentare e una per l’alimentare. Nel primo caso sono state accolte le domande di Laurian Ionut Costache (giocattoli e modellismo), Melinda Giaffaglione (cartoleria), Maurizio Selvaggio (intimo e accessori), Natale Salvatore Cintorrino (tendaggi e biancheria); solo l’operatore Rosario Grasso (salumi e formaggi), invece, è stato inserito nella graduatoria per la vendita di prodotti alimentari.
In municipio, entro i termini fissati dal bando, erano giunte complessivamente 16 domande per la richiesta di un posteggio mercatale: oltre alle 5 ammesse, è stata confermata l’esclusione di 11 richieste. Rimangono fuori dal mercato roccalumerese i commercianti Shahid Ullah, Antonino Trovato, Assane Fall, Hafida Aboufaras, Marouane Aboufaris, Yassine Naji, Mustapha Naji, Kawad Aboufaris, Ahmed El Farissi, Giacomo Casa e Salvatore Lombardo. L’Ufficio Commercio inviterà adesso gli ammessi a scegliere il posteggio, nel rispetto dell’ordine della graduatoria, previa esibizione del pagamento della tassa di occupazione suolo pubblico e dell’imposta sui rifiuti. Gli spazi misurano quasi tutti ventiquattro metri quadri, ad esclusione di otto più piccoli che della superficie otto metri quadri. L’area per l’istituzione del mercato sperimentale, della durata di due anni, è stata individuata dall’amministrazione comunale del sindaco Gaetano Argiroffi nel settembre dello scorso anno: a marzo il Consiglio comunale ha approvato il Regolamento comunale per lo svolgimento dell’attività, prevedendo 33 posteggi, di cui 24 per il settore alimentare, 7 per il settore alimentare e 2 per i produttori agricoli, per consentire agli utenti roccalumeresi ma anche dell’hinterland di poter effettuare i propri acquisti a prezzi più bassi rispetto ai tradizionali esercizi commerciali. Il mercato di Roccalumera va così ad aggiungersi a quelli di Alì Terme, che si tiene il lunedì sera, Nizza di Sicilia e S. Teresa di Riva, dove i commercianti espongono le loro merci a mercoledì alterni durante la mattinata.

Più informazioni: mercato roccalumera  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.