Mercoledì 24 Febbraio 2021
Presentate le richieste per l'adeguamento sismico e la manutenzione di 4 plessi


Roccalumera, il Comune scommette sulle scuole: chiesti finanziamenti per 5,4 milioni

di Andrea Rifatto | 03/10/2020 | ATTUALITÀ

377 Lettori unici

L'edificio che ospita la scuola media

Anche Roccalumera punta a mettere in sicurezza i propri edifici scolastici provando ad accedere alle risorse che saranno erogate dalla Regione con l’Avviso pubblico emanato a giugno, riguardante la nuova programmazione degli interventi in materia di edilizia scolastica per il triennio 2018-2020. Il Comune ha infatti inviato a Palermo quattro richieste di finanziamento, per un totale di 5 milioni 407mila 015 euro, con l’obiettivo di ricevere i fondi e adeguare quattro plessi cittadini. I progetti presentati sono in tre casi di fattibilità tecnica ed economica e in un caso a livello esecutivo: tutti riguardano l’adeguamento sismico, la manutenzione straordinaria e l’adeguamento degli impianti. L’intervento più corposo è stato previsto sulla scuola media di via Caminiti, secondo un progetto redatto dall’architetto Carmelo Puliatti, professionista esterno incaricato dal Comune per una spesa di 22mila 829 euro, per un costo totale di 2 milioni 832mil 739 euro di cui 2 milioni 040mila per lavori e 792mila 739 per somme a disposizione; responsabile unico del procedimento è il dirigente dell’Utc, l’architetto Giuseppe Della Scala. La seconda richiesta di finanziamento riguarda il plesso della scuola primaria della frazione Allume, per la quale l’ingegnere Giuseppe De Luca, incaricato dall’Ente roccalumerese per un costo di 13mila 456 euro, ha redatto un progetto da 1 milion 063mila euro, di cui 759mila 284 per lavori e 303mila 715 per somme a disposizione; responsabile del procedimento è in questo caso l’ingegnere Maria Silvana Giannetto. Per la scuola primaria Salvatore Quasimodo del centro è stato inviato a Palermo un progetto esecutivo da 90mila euro, di cui 712mila 980 euro e 187mila 019 per somme a disposizione, per l'adeguamento sismico dell’edificio: l’elaborato è stato redatto dall’ing. Giovanni Miceli per una spesa di 19mila euro, responsabile del procedimento è il geometra Salvatore Barbera del Comune. Lavori di minore entità sono invece programmati sulla scuola dell’infanzia della frazione Sciglio, dove è previsto un intervento da 611mila 276 euro di cui 413mila 701 per lavori e 197mila 574 per somme a disposizione: in questo caso la progettazione è stata svolta all’interno dell’Ufficio tecnico dall’ingegnere Maria Silvana Giannetto, che è anche responsabile del procedimento. L’Amministrazione del sindaco Gaetano Argiroffi punta dunque a piazzarsi in posizioni utili nelle graduatorie che verranno stilate nei prossimi mesi per ricevere i finanziamenti e garantire maggiore sicurezza alla popolazione scolastica di Roccalumera. Per le quattro scuole il Comune ha ricevuto negli ultimi due anni 215mila euro dal Governo nazionale per le verifiche sismiche e la progettazione degli necessari adeguamenti.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.