Martedì 24 Novembre 2020
Tutti i plessi saranno allacciati alla rete cittadina. Stop ai trasporti nei serbatoi


Roccalumera, il Comune converte le scuole al metano: più risparmio e maggiore funzionalità

di Andrea Rifatto | 19/11/2020 | ATTUALITÀ

241 Lettori unici

Il plesso scolastico del centro

A Roccalumera il Comune converte le scuole al metano. L'Ente ha infatti deciso di affidare ad una ditta, per una spesa complessiva di 18mila 400 euro fino a tutto il 2022, la fornitura del combustibile per tutte le utenze dei plessi scolastici, dove finora i sistemi di riscaldamento sono predisposti per lutilizzo di gas propano e gasolio. Già dal gennaio del 2019, però, è attiva la rete di distribuzione del gas metano, realizzata proprio a partire da Roccalumera nel 2014, e dunque l’Amministrazione ha valutato come utilizzando il metano si riusciranno a semplificare le procedure di fornitura del combustibile da riscaldamento, che al momento viene acquistato in grande quantità e depositato nei serbatoi delle caldaie esistenti nelle varie scuole, mentre lallaccio alla rete metanifera comporterebbe notevoli vantaggi sia dal punto di vista economico che delle funzionalità. Dunque grazie alla liberalizzazione del mercato, che ha dato a possibilità di ricercare autonomamente le migliori condizioni economiche di fornitura energetica che consentano il contenimento del prevedibile aumento dei costi per l’acquisto di gas per gli edifici pubblici, senza dover obbligatoriamente fare riferimento alle convenzioni Consip, è stata riscontata conveniente l’offerta presentata dalla ditta “Enerjo Srl” con sede a Roma. Adesso bisognerà modificare effettuare gli allacci e modificare gli impianti laddove necessario, ma ciò consentirà dopo tanti anni di evitare di dover provvedere mensilmente alle forniture di combustibili tramite autobotti.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.