Lunedì 15 Aprile 2024
L'Amministrazione ha stanziato le somme per aiutare a superare l'emergenza


Roccalumera, dal Comune 1.000 euro a negozi e artigiani: "Vicini a chi è in difficoltà"

di Redazione | 08/04/2020 | ATTUALITÀ

2052 Lettori unici

Il sindaco Gaetano Argiroffi

Un contributo di 1.000 euro per commercianti e artigiani, così da alleviare le difficoltà economiche di questo periodo. È quanto ha deciso di assegnare l’Amministrazione comunale di Roccalumera, che questa mattina con una delibera di Giunta ha stanziato 190mila euro per sostenere artigiani, negozi, bar, ristoranti, barbieri, parrucchieri, estetisti, meccanici, carrozzieri e ogni altra tipologia di esercizio costretto alla chiusura secondo le disposizioni del Governo per l’emergenza Coronavirus. “L’intervento finanziario è stato possibile perché la Cassa Depositi e Prestiti, per il corrente esercizio 2020, ha esentato i Comuni che hanno contratto mutui con la stessa di versare la quota capitale – spiega il sindaco Gaetano Argiroffi – e per Roccalumera l’ammontare di tale quota è pari a circa 190mila euro. Esenzione dall’obbligo di pagamento che la Cassa ha permesso agli Enti Locali, a condizione che le somme risparmiate siano spese per i bisogni insorti a seguito del Covid 19. Pertanto, io e tutti coloro che mi coadiuvano nella gestione dell’Ente, quali assessori e consiglieri comunali, siamo particolarmente soddisfatti dell’iniziativa assunta – evidenzia il primo cittadino – perché essa ci permette di sostenere ed essere vicini a chi è stato colpito dalla pandemia in atto, sul piano economico-finanziario. Le somme erogate non saranno tante, ma al momento rappresentano, per coloro che hanno patito la chiusura delle loro attività, una boccata di ossigeno, se pur minima, utile a fronteggiare l’emergenza sanitaria in corso. Rinnovo ancora una volta a tutti l’invito a restare a casa – conclude Argiroffi – e rispettare le prescrizioni fissate dal Governo centrale e regionale, in quanto solo così riusciremo a sconfiggere la pandemia, rassicurando tutti che noi amministratori saremo sempre vicini alle esigenze della nostra comunità afflitta da un tale evento calamitoso che non ha precedenti. Da ultimo, auguro a tutti buone feste pasquali”. L'erogazione del contributo alle attività interessate avverrà dopo la presentazione di un'autocertificazione presentata dai titolari nella quale dovrà essere specificata la chiusura dell'attività e indicate le coordinate bancarie o postali per ricevere le somme. Gli Uffici comunale predisporranno un modulo per presentare istanza.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.