Sabato 10 Dicembre 2022
Nell'area possono essere conferiti gli scarti differenziati, ingombranti e speciali


Roccalumera, affidata per un altro anno la gestione del Centro rifiuti

di Redazione | 04/05/2022 | ATTUALITÀ

692 Lettori unici

La struttura di contrada Piana

Sarà ancora la “Lts Ambiente” ad occuparsi della gestione del Centro comunale di raccolta rifiuti differenziati di Roccalumera. La società di SantAgata di Militello, che effettua i servizi ambientali e la raccolta della spazzatura nella cittadina jonica, ha infatti ottenuto nuovamente l’affidamento da parte del Comune, che ha deciso di mantenere l’attuale gestore del sito di raccolta degli scarti differenziati, aperto alla cittadinanza per consentire il conferimento diretto in aggiunta al prelievo porta a porta. L’Ufficio tecnico ha indetto una procedura di affidamento diretto sulla piattaforma telematica e ha inviato una richiesta di negoziazione alla “Lts Ambiente”, che ha presentato un’offerta economica per l’importo di 30mila 500 euro, oltre 3mila 050 euro per Iva, per un totale del costo annuale di gestione pari a 33mila 550 euro, inferiore all’importo a base d’asta fissato dal Comune. Vista l’urgenza di completare celermente le procedure di affidamento, in attesa della verifica dei requisiti e dell’idoneità tecnica dell’offerta economica, per non interrompere l’importante servizio è già stato rilasciato il nulla osta alla prosecuzione della gestione del Ccr di contrada Piana, aperto nel 2019 e allestito dalla stessa società. L’area di stoccaggio sarà aperta il lunedì e il venerdì dalle 10 alle 13, il mercoledì dalle 15 alle 18, mentre da maggio a settembre sono previsti due giorni aggiuntivi in cui è possibile conferire i rifiuti, ossia il sabato e la domenica dalle 16 alle 19. Al suo interno potranno essere conferiti carta e cartone, vetro e lattine, contenitori per liquidi in plastica, metalli ferrosi e non ferrosi, legno, polistirolo, rifiuti vegetali, accumulatori al piombo, pile esauste, prodotti farmaceutici scaduti, rifiuti ingombranti e beni durevoli di provenienza domestica, indumenti usati, cartucce, lampade al neon, oli esausti, ad eccezione dei rifiuti indifferenziati.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.