Lunedì 20 Maggio 2024
Approvati due progetti utili alla collettività per interventi di manutenzione e pulizia


Roccalumera, 70 percettori del reddito di cittadinanza lavoreranno per abbellire il paese

di Andrea Rifatto | 29/05/2021 | ATTUALITÀ

3001 Lettori unici

La Giunta ha dato il via agli interventi

Partono anche a Roccalumera i progetti utili alla collettività, riservati ai cittadini che percepiscono dallo Stato il reddito di cittadinanza e che sono tenuti a partecipare ad attività di restituzione sociale in cambio del beneficio, viste anche come occasioni di inclusione e crescita per i percettori e per la comunità in cui vivono. La Giunta comunale, su proposta del vicesindaco con delega ai Servizi sociali Miriam Asmundo, ha istituito i Puc approvando due iniziative da attuare sul territorio, dando mandato ai responsabili degli Uffici di adottare i conseguenti atti gestionali e approntare il piano di spesa. A Roccalumera sono 70 i cittadini che percepiscono il reddito di cittadinanza e verranno impiegati in varie attività, vincolati ad un impegno di almeno 8 ore settimanali fino ad un massimo di 16. I due progetti sono stati denominati “Green”, che prevede interventi in materia ambientale e InComune” per la tutela dei beni comuni,  redatti entrambi dall’Ufficio Servizi sociali, all’interno del quale è stata individuata come responsabile dei Puc Angelica Caspanello, su orientamento dell’Area Tecnica che ha designato come tutor Giuseppe Gugliotta. “InComune” sarà attuato nel centro sociale, nel cimitero, nell’antica filanda e in altre strutture comunali e prevede l’impiego di 22 soggetti nell’esecuzione di piccoli lavori di manutenzione edile, intonacatura, tinteggiatura, verniciatura ringhiere e opere in ferro e legno: 11 beneficiari verranno individuati dal case-manager del progetto Pon, Antonella Scarcella, tra coloro che hanno aderito al Patto di inclusione e 11 al Centro per l’impiego; “Green” sarà invece attuato su tutto il territorio comunale con interventi di spazzamento, scerbatura, svuotamento cestini, raccolta rifiuti abbandonati e pulizia spiaggia, con l’impiego di 48 persone di cui 24 individuate tra quanti hanno aderito al Patto di inclusione e 24 al Centro per limpiego. La finalità dell’iniziativa è incentivare e sviluppare nel cittadino il senso di appartenenza alla comunità locale attraverso un impegno attivo volto alla cura e salvaguardia del territorio e dei beni comuni: le attività, a supporto di quelle ordinariamente svolte dal Comune, saranno un valore aggiunto per tutta la collettività, aumentando la sensibilizzazione nei cittadino al rispetto e al decoro del paese. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.