Mercoledì 08 Luglio 2020
Aggiudicato il project financing che prevede una spesa annua di 147mila euro


Roccalumera, entro un anno nuova illuminazione e videosorveglianza

25/03/2017 | ATTUALITÀ

1765 Lettori unici

Verranno sostituiti pali sul lungomare

Sarà la Eps Power Solution di Brescia a occuparsi dell’adeguamento, ristrutturazione e manutenzione degli impianti di pubblica illuminazione, con ottimizzazione dei consumi energetici, del comune di Roccalumera. La ditta, con sede amministrativa ed operativa a Modica, si è infatti aggiudicata la gara di project financing, che riguarda anche la progettazione degli interventi e la fornitura di energia elettrica, per un importo di 147 mila 541 euro l’anno per 15 anni. Il progetto prevede la sostituzione dei quadri elettrici, l’installazione di lampade a Led, la sostituzione dei 120 pali dell’illuminazione sul lungomare, nuovi 30 pali nelle piazze, Wi-Fi nei luoghi pubblici di maggior affluenza, sistema di telecontrollo del funzionamento di tutto il sistema compreso ogni singolo punto illuminato, nonché, il sistema di videosorveglianza nei punti strategici per il controllo e la sicurezza del territorio comunale. La realizzazione di degli interventi, oltre ad assicurare un impianto di illuminazione ultramoderno ed efficiente, produrrà un risparmio di circa 50 mila euro annui per le casse comunali.

Il sindaco Gaetano Argiroffi, insieme a tutti i componenti della sua Amministrazione, si è detto molto soddisfatto per il raggiungimento di questo ulteriore obiettivo strategico: “La realizzazione di quest’opera, programmata in questi anni dalla mia Amministrazione, sarà completata entro la prossima estate – spiega – e insieme alla realizzazione degli impianti fotovoltaici sugli edifici pubblici, già completati, ed ai pozzi di sollevamento per la captazione dell’acqua, in fase di esecuzione, si inserisce in una visione strategica più ampia, che associa efficacia e miglioramento dei servizi ad un ragguardevole risparmio economico, mediante l’abbattimento dei costi. Infatti, solo queste tre importanti opere – prosegue il primo cittadino –  ci consentiranno un risparmio di oltre 250mila euro l’anno. Somme, che insieme alla lotta all’evasione e all’elusione fiscale, ci hanno permesso già a partire dal bilancio di previsione 2017, un abbattimento di un punto percentuale dell’aliquota dell’Imu e del 10 % del costo della bolletta dell’acqua, della fognatura e della depurazione. Siamo pienamente soddisfatti dell’impegno e del lavoro fin qui svolto nell’esclusivo interesse della nostra comunità. Abbiamo un solo rammarico - conclude Argiroffi - quello di aver ereditato un debito stratosferico di oltre 6 milioni di euro. Se questa imponente somma, in questi anni, non l’avessimo dovuta spendere ed impegnare per pagare i debiti e sistemare i conti economici, onde evitare il fallimento dell’Ente, chissà quante altre opere pubbliche avremmo potuto realizzare”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.