Domenica 24 Gennaio 2021
Collegamento interrotto dopo il maltempo. Sopralluogo della Città metropolitana


Roccafiorita, franata la strada per monte Kalfa: irraggiungibili il santuario e le antenne

di Andrea Rifatto | 03/04/2020 | ATTUALITÀ

1254 Lettori unici

La strada franata

Non ha risparmiato neanche il piccolo borgo di Roccafiorita il maltempo che nei giorni scorsi ha colpito la zona jonica. A causa delle intense piogge, infatti, è franato un tratto della strada provinciale agricola Roccafiorita-Santuario Madonna dell’Aiuto di Monte Kalfa, esattamente al km 2 in contrada Serro Micone. Ciò ha comportato l’interruzione dell’unico accesso carrabile all’area sommitale di Monte Kalfa dove, oltre al santuario, ricade la struttura ricettiva “Casa del Pellegrino” e sono situati importanti impianti di radio-trasmissione, ritenuti strategici in quanto garantiscono le comunicazioni televisive, telefoniche e dati di privati, aziende, enti pubblici e Forze dell’ordine. A causa di questa interruzione, gli impianti sono quindi al momento inaccessibili per le verifiche e le manutenzioni necessarie. Il sindaco Concetto Orlando ha chiesto un sopralluogo urgente alla Città metropolitana di Messina, al fine poter ripristinare nel più breve tempo possibile la viabilità anche per evitare che in questo periodo di crisi per l’emergenza Covid-19 si rimanga senza collegamenti garantiti dalle comunicazioni in remoto, e a Roccafiorita è giunto il geometra Gaetano Maggioloti, responsabile del Servizio Viabilità Metropolitana nella zona jonica, che su incarico del dirigente dell’Ufficio, l’ingegnere Armando Cappadonia, redigerà una perizia per valutare l’ammontare economico dei lavori necessari a riaprire la strada per monte Kalfa, così da consentire nei prossimi mesi ai pellegrini di raggiungere il santuario della Madonna dell’Aiuto.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.