Domenica 25 Febbraio 2024
Tra Jonica e Alcantara finanziati progetti per 4,7 milioni: 12 centri restano fuori


Riqualificazione centri storici, fondi per soli 5 comuni. Sindaci delusi con la Regione

di Andrea Rifatto | 07/06/2019 | ATTUALITÀ

2904 Lettori unici

Palazzo Corvaja a Taormina

C’è molta delusione tra i sindaci della zona jonica e della valle dell’Alcantara dopo la pubblicazione della graduatoria dei progetti ammessi a finanziamento per realizzare opere dirette a tutelare l'ambiente e i beni culturali, per la realizzazione di infrastrutture per l'accrescimento dei livelli di sicurezza, per il risanamento dei centri storici e la prevenzione del rischio idrogeologico, a valere sulla risorse del Fondo Sviluppo e Coesione destinate ai comuni con popolazione inferiore ai 15mila abitanti che potevano richiedere un contributo massimo di 1 milione 250mila euro L’Assessorato regionale delle Infrastrutture e della Mobilità ha infatti ammesso a finanziamento 146 progetti suddivisi in due graduatorie ma ne ha finanziati solo 25, in quanto la dotazione finanziaria complessiva stanziata dalla Giunta regionale del febbraio 2018, pari a 26 milioni di euro, si è rivelata sufficiente a coprire solo pochi interventi. Le istanze della Linea A sono state quindi coperte fino alla concorrenza del 70% delle risorse disponibili (18,2 milioni per 17 progetti), mentre quelle della Linea B per il restante 30% (7,8 milioni per 8 progetti). “C'è molta amarezza, speriamo adesso che la Regione preveda lo stanziamento di altri fondi per coprire la graduatoria – commenta il sindaco di Letojanni, Alessandro Costa – come annunciato nei giorni a scorsi dall’assessore regionale Marco Falcone. Altrimenti ci vorranno molti anni per vedere le opere realizzate". Un piccolo aiuto potrebbe arrivare dalle economie di programma e da quelle derivanti dai ribassi d'asta a seguito delle gare d'appalto, che potranno essere utilizzate per lo scorrimento della graduatoria. "Procederemo rapidamente a stilare i decreti di finanziamento non appena saranno trascorsi i trenta giorni a disposizione dei Comuni per le osservazioni - commenta Falcone - siamo inoltre già al lavoro per impegnare ulteriori trenta milioni di euro che consentiranno di ampliare il numero dei progetti finanziati ad almeno una sessantina".

Nella zona jonica e Alcantara sono stati finanziati solo i progetti presentati dai Comuni di Roccafiorita, Casalvecchio, Taormina, Motta Camastra e Scaletta Zanclea. Rimangono in attesa Castelmola, Limina, Francavilla, Gaggi, Mongiuffi Melia, Alì Terme, Letojanni, Forza d’Agrò (riammesso alla valutazione dopo l’esclusione iniziale), Antillo, Roccalumera, Gallodoro e Mojo Alcantara. Confermata l’esclusione dalla graduatoria del progetto del Comune di Nizza.

LINEA A

PROGETTI FINANZIATI

1) Roccafiorita: manutenzione straordinaria, abbattimento delle barriere architettoniche e miglioramento sismico della chiesa parrocchiale Maria SS Immacolata – 497mila 669 euro, 100 punti

3) Casalvecchio: restauro della chiesa di Sant'Onofrio e annesso locale canonica – 880mila 426 euro, 100 punti

11) Taormina: risanamento conservativo dei locali di Palazzo Corvaja – 1 milione 180mila euro, 80 punti

AMMESSI MA NON FINANZIATI

19) Castelmola: riqualificazione, abbattimento barriere architettoniche, manutenzione straordinaria e incremento dell'efficienza energetica della casa comunale – 1 milione 249mila 993 euro, 65 punti

31) Limina: recupero e riqualificazione architettonica ed estetica del centro storico Quartiere Annunziata – 709mila euro, 60 punti

37) Francavilla: restauro conservativo e miglioramento sicurezza della Chiesa Matrice nel centro urbano-Parrocchia Santa Maria Assunta –  675mila euro, 60 punti

48) Gaggi: riqualificazione antico borgo Cavallaro-Polo museale a servizio della Valle dell'Alcantara – 1 milione 245mila euro, 58 punti

49) Mongiuffi Melia: manutenzione straordinaria Chiesa di San Leonardo e ricostruzione annessa sacrestia – 560mila euro, 58 punti

60) Alì Terme: restauro conservativo ed adeguamento impianti tecnologici della Chiesa annessa al Collegio Maria Ausiliatrice delle Salesiane di Don Bosco – 170mila euro, 46 punti

85) Letojanni: riqualificazione urbana ed arredo urbano piazza Francesco Durante – 1 milione 249.048 euro – 41 punti

102) Forza d’Agrò: messa in sicurezza del paramento murario sotto piazza Carullo, realizzazione e manutenzione straordinaria delle opere di urbanizzazione primaria di alcune strade all'interno del centro storico – 785mila 232 euro, 28 punti

105) Antillo: recupero urbanistico ed edilizio del tessuto urbano degradato e valorizzazione di emergenza monumentale-via Europa-via Vittorio Emanuele – 1 milione 181mila euro, 26 punti

109) Roccalumera: manutenzione straordinaria palazzo municipale – 1 milione 166mila 088 euro, 25 punti

120) Gallodoro: recupero, riqualificazione e abbattimento barriere architettoniche piazza Santa Maria Assunta, 1 mlione 249mil 048 euro, 21 punti

LINEA B

PROGETTI FINANZIATI

1) Motta Camastra: lavori finalizzati alla mitigazione del rischio idrogeologico, al miglioramento sismico, della sicurezza e del decoro urbano di un tratto del centro storico da iazza Giovanni Verga alla Via Roma –  900mila euro, 100

8) Scaletta: recupero di aree urbane all'interno del centro storico di Scaletta superiore – 1 milione 250mila euro, 80 punti

AMMESSI MA NON FINANZIATI

20) Mojo Alcantara: manutenzione straordinaria e ammodernamento della Via Roma ai fini della mitigazione del rischio idrogeologico pendente sul centro storico – 980mila, 40 punti

ESCLUSI

Nizza: riqualificazione del centro storico,  900mila euro: intervento ricadente fuori dal centro storico come si evince dal certificato di destinazione urbanistica (Zona B4)


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.