Lunedì 15 Aprile 2024
Scarti conferiti nello stesso sacco e smaltiti nell'indifferenziato. Nota ai capi area


Rifiuti mescolati nel municipio di Santa Teresa, l'assessore invita al buon esempio

di Andrea Rifatto | 15/11/2023 | ATTUALITÀ

1008 Lettori unici

Tutto nello stesso sacco e poi in discarica

Se il Comune non dà il buon esempio, si rischia di approvare implicitamente i comportamenti illeciti dei cittadini e inseguire chi non rispetta le regole diviene sempre più arduo. A Santa Teresa di Riva emerge un comportamento non sempre esemplare all’interno del municipio, dove più volte negli ultimi mesi le disposizioni sullo smaltimento dei rifiuti non sono state rispettate e gli scarti prodotti nel palazzo sono finiti mescolati e poi in discarica. Nei sacchi trasparenti per la raccolta dell’immondizia, infatti, sono stati chiusi carta, plastica, vetro e scarti indifferenziati e tutto è stato conferito nei cassonetti posti nel parcheggio municipale, svuotati poi dalla ditta nel giorno della raccolta del residuo secco. Dunque al momento della raccolta nessuna separazione tra documenti, bottigliette in plastica e vetro, lattine, bicchieri del caffè, fazzoletti e altro, riversati all’interno dello stesso sacco ai vari piani fino a raggiungere l’esterno. Un brutto esempio, inammissibile proprio nella sede dell’istituzione deputata al controllo del rispetto delle regole, che però non è passato inosservato all’assessore all’Ambiente, Gianmarco Lombardo, che più volte ha notato quei sacchi posti lungo le scale e agli ingressi, verificando come all’interno vi fossero rifiuti misti. 

L’amministratore ha quindi preso carta e penna e inviato una nota ai direttori delle tre Aree comunali e alla segretaria, ricordando che “è obiettivo primario dell'Amministrazione comunale perseguire una più efficiente raccolta differenziata” e che “il palazzo comunale deve essere esempio per tutti i concittadini”. Nel documento, affisso in municipio, è stato chiesto che “i dipendenti comunali differenzino i rifiuti nei cestini preposti e ubicati all'ingresso di ogni piano in maniera corretta e che tali rifiuti vengano correttamente smaltiti e separati”. Il compito di vigilare sul corretto smaltimento è stato demandato da Lombardo alla Polizia locale. Negli ultimi giorni l’assessore ha effettuato una serie di controlli sul territorio anche in merito al puntuale svuotamento dei cestini stradali da parte della ditta e al numero degli operatori ecologici presenti giornalmente per garantire lo spazzamento manuale delle strade, richiamando più volte l’affidatario del servizio ad intervenire per un corretto svolgimento del servizio.

retaria, ricordando che “è obiettivo primario dell'Amministrazione comunale perseguire una più efficiente raccolta differenziata” e che “il palazzo comunale deve essere esempio per tutti i concittadini”. Nel documento, affisso in municipio, è stato chiesto che “i dipendenti comunali differenzino i rifiuti nei cestini preposti e ubicati all'ingresso di ogni piano in maniera corretta e che tali rifiuti vengano correttamente smaltiti e separati”. Il compito di vigilare sul corretto smaltimento è stato demandato da Lombardo alla Polizia locale. Negli ultimi giorni l’assessore ha effettuato una serie di controlli sul territorio anche in merito al puntuale svuotamento dei cestini stradali da parte della ditta e al numero degli operatori ecologici presenti giornalmente per garantire lo spazzamento manuale delle strade, richiamando più volte l’affidatario del servizio ad intervenire per un corretto svolgimento del servizio.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.