Sabato 30 Maggio 2020
Presentata la rappresentazione vivente in programma il 5 agosto nel mare di S. Teresa


Rievocazione del miracolo di Portosalvo: “Un evento unico mosso dalla fede"

di Andrea Rifatto | 27/07/2016 | ATTUALITÀ

2873 Lettori unici | Commenti 1

Albano, Giacalone, Bruno e Di Bella

Sarà un evento unico, per la prima volta in assoluto verrà messa in scena la rappresentazione vivente del miracolo di Portosalvo”. Sono le parole del regista Vittorio Bruno, pronunciate ieri sera nel corso della conferenza stampa di presentazione della rievocazione del “miracolo del mare”, manifestazione organizzata dalla parrocchia S. Maria di Portosalvo in programma venerdì 5 agosto, a partire dalle 21.30, nel tratto di mare antistante il quartiere Barracca. Un evento che sta suscitando grande attesa ed entusiasmo nella comunità parrocchiale, che rivivrà quello che secondo la tradizione fu il miracolo che portò alla nascita della parrocchia di Portosalvo. Secondo quanto tramandato nei secoli, sul finire del mese di novembre dell’anno 1763 un’imbarcazione che solcava le acque del mare Jonio, nei pressi di quello che oggi è denominato “torrente Portosalvo”, nel territorio di S. Teresa, rimase coinvolta in una pericolosa tempesta e stava per naufragare. Il capitano della nave, rivolgendosi alla Vergine Santa, ottenne la salvezza per sé e per il suo equipaggio e due anni tornò per edificare una cappelletta votiva in onore della Madre di Dio, per perpetuare il ricordo dell’ottenuto miracolo. Quell'episodio sarà dunque rievocato nel 253esimo anniversario, che cade quest'anno. “Ho sposato l’iniziativa di Vittorio Bruno per valorizzare la nostra comunità e il nostro credo in Maria e Gesù – ha spiegato il parroco don Agostino Giacalone –: la figura di Maria sarà centrale nell’evento in quanto è Colei che indica la strada verso Cristo, che non viene meno alla richiesta dei suoi figli”.

“Cinque anni fa mi sono documentato e questa storia mi ha affascinato – ha spiegato Vittorio Bruno – e l’ho proposta al parroco di allora senza però trovare riscontro. Quest’anno ho presentato la mia idea a padre Agostino, che mi ha fatto uno scherzo da prete – ha ironizzato – accettando e dandomi il via libera per organizzare l’evento”. Protagonisti della rievocazione del “miracolo del mare” saranno gli abitanti di Barracca, circa 40 tra attori e comparse che interpreteranno pescatori, marinai e altri personaggi del tempo, mentre un veliero solcherà il mare in tempesta tra luci, musiche ed effetti speciali, prima di approdare a terra dove verrà messa in scena l’edificazione della cappelletta votiva. La regia e i testi sono di Vittorio Bruno, musiche inedite e arrangiamenti di Alessio Triolo, gli effetti speciali saranno curati da Francesco Lo Brano, le scenografie da Luigi Alessandro, mentre i costumi sono realizzati da Mela Silvestro. All’evento parteciperà la Lega Navale di Messina. Alla conferenza stampa sono intervenuti anche Santino Albano, presidente dell’Università delle Tre Età di S. Teresa e autore di una piccola pubblicazione sulla parrocchia di Portosalvo, che si è soffermato sulle fonti storiche che accennano al miracolo del mare, tra leggenda e tradizione, e Giovanni Di Bella, collaboratore parrocchiale, che ha svolto una disamina storico-religiosa. A portare le testimonianze di fede della comunità di Barracca le operatrici pastorali Francesca D’Agostino e Maria Rosaria Pizzolo, che hanno sottolineato la grande devozione dei parrocchiani verso la Madonna. All’organizzazione dell’evento collaborano anche i componenti dal Comitato dei festeggiamenti in onore di Maria SS. di Portosalvo, che quest’anno sarà venerata con la festa del 6 e 7 agosto, mentre l’Amministrazione comunale ha concesso un contributo di 2mila 500 euro per la buona riuscita dell’evento.

Più informazioni: miracolo del mare portosalvo  


COMMENTI

Maurizio Leo | il 28/07/2016 alle 00:05:04

Peccato avere organizzato una bella manifestazione in concomitanza con altro evento altrettanto importante, nello stesso comune, a trecento metri di distanza...

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.