Mercoledì 24 Luglio 2024
In corso la gara per appaltare il servizio: previsti accorgimenti dopo la prima esperienza


Pulizia e raccolta rifiuti a Santa Teresa, novità nel nuovo bando imparando dagli errori

di Andrea Rifatto | 18/05/2024 | ATTUALITÀ

1523 Lettori unici

Scene del genere dovrebbero essere solo un ricordo

L’esperienza dei primi sette anni, divenuti già più otto con le proroghe, è servita a capire punti deboli e criticità e intervenire dove necessario. Sono diverse le novità previste nel nuovo appalto del servizio di spazzamento, raccolta e trasporto rifiuti a Santa Teresa di Riva, che verrà affidato nei prossimi mesi dalla Srr Messina Area Metropolitana con la procedura attualmente in corso per sette comuni, ossia Santa Teresa di Riva, Castroreale, Roccavaldina, Terme Vigliatore, Torregrotta, Valdina e Venetico. Un’operazione da 21 milioni di euro, importo che per Santa Teresa di Riva scende a 13 milioni 650mila 494 euro, di cui 11milioni 942mila 465 euro a base di gara soggetti a ribasso, 243mila 723 euro per oneri di sicurezza e 1 milione 464mila 305 euro per somme a disposizione. Il termine per il ricevimento delle offerte è fissato alle ore 13 del 12 giugno e il 18 giugno verranno aperte le buste. Consultando la descrizione minima indicativa del servizio di igiene ambientale emergono già diverse novità rispetto alla gestione attuale, finalizzate al miglioramento della raccolta dei rifiuti con il superamento del 75% di differenziata. Lo spazzamento manuale dovrà essere eseguito da operatori dotati di automezzi di appoggio per gli spostamenti e di attrezzature e a ciascuno degli addetti dovrà essere assegnata una zona specifica che sarà spazzata quotidianamente: a prescindere dall'orario di avvio del servizio, per garantire il decoro urbano all'inizio delle normali attività quotidiane le operazioni di spazzamento manuale dovranno comunque avere inizio vicino scuole, uffici pubblici, presidi sanitari e poi proseguire nelle altre strade di competenza del singolo addetto. Lo spazzamento dovrà avere frequenze minime: in centro 6 giorni su 7 e in tutte le altre aree 3 giorni su 7, mentre sul lungomare 6 giorni su 7 dal 16 settembre al 14 giugno e tutti i giorni dal 15 giugno al 15 settembre. Dovranno essere spazzati anche parchi e giardini pubblici e particolare attenzione deve essere rivolta alle zone dove si concentra maggiormente la vita notturna. 

Previsto lo spazzamento meccanizzato delle strade almeno un giorno a settimana, con l’impiego di spazzatrice meccanica coadiuvata da operatore di supporto a terra con la funzione di avvicinare i residui presenti dai luoghi non accessibili alla spazzatrice (marciapiedi, spazi angusti, nei pressi di automobili parcheggiate) e svuotare i cestini presenti lungo i tratti di competenza. Attività connessa e inscindibile dallo spazzamento è il diserbo, che consiste in tutti gli interventi di pulizia delle erbe infestanti spontanee che crescono lungo i cigli stradali (bordo marciapiede su strada e bordo muro su marciapiede). Le utenze domestiche residenti in case sparse o villette singole potranno avere a disposizione attrezzature di dimensioni maggiori per la gestione e il conferimento di tutte le principali frazioni con una frequenza minore; quelle residenti in condominio, invece, oltre alle attrezzature domestiche (mastelli), su proposta del concorrente potranno avere a disposizione anche attrezzature comuni, come ad esempio bidoni carrellati condominiali da impiegare per il conferimento dei rifiuti purché sia garantita la determinazione della produzione di rifiuti dei singoli utenti ed il relativo calcolo della Tari puntuale già in atto. 

Capitolo cestini, una delle note dolenti dell’attuale servizio: gli operatori devono provvedere allo svuotamento giornaliero e al cambio dei sacchetti ogni qualvolta necessario e dal 15 giugno-15 settembre in zone come centro, piazze principali e zone a mare dovranno essere svuotati 7 giorni su 7 con due passaggi giornalieri. La raccolta porta a porta dei rifiuti, dall’1 giugno al 30 settembre, dovrà essere completata entro le 10 lungo le vie principali, in particolare lungomare e vie Francesco Crispi e Regina Margherita. Nel periodo 15 maggio- 15 settembre il prossimo gestore dovrà effettuare il lavaggio delle piazze principali un giorno a settimana (sabato). Sulla spiaggia prevista pulitura bisettimanale (15 giugno-15 settembre) e raccolta differenziata dei rifiuti (giornaliera 15 maggio-15 settembre, mensile 16 settembre-14 maggio);  nel mese di agosto lo svuotamento dei cestini in spiaggia dovrà avvenire mattina e pomeriggio, così come anche su tutto il territorio. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.