Martedì 07 Dicembre 2021
Iniziativa del plesso di Barracca: posizionata una libreria alla fermata del bus


"Prendi un libro, dona un libro", a S. Teresa sbarca il bookcrossing grazie alle scuole

di Andrea Rifatto | 06/04/2021 | ATTUALITÀ

769 Lettori unici

La piccola libreria sotto la pensilina

“Prendi un libro, dona un libro”. È lo slogan dell’iniziativa lanciata a Santa Teresa di Riva dal plesso scolastico “Lucia Amato” del quartiere Barracca, dove le classi quarta e quinta della scuola primaria hanno dato vita al progetto “Il tesoro in fondo al mare”, nell’ambito della partecipazione al Cineforum e al concorso nazionale “Corto con le ali”. Un’iniziativa di bookcrossing (dai termini inglesi book, libro e crossing, attraversamento, passaggio) ossia la distribuzione gratuita di libri sul territorio per consentire anche ai passanti di legare la passione per la lettura e per i libri a quella per la condivisione delle risorse e dei saperi. Gli studenti, con la collaborazione degli insegnanti, hanno allestito una piccola libreria utilizzando due cassette in legno per la frutta, dipinte e abbellite per poter ospitare al meglio i libri, posizionandola all’interno della pensilina per la fermata degli autobus sul lungomare Giovanni Falcone, all’estremità sud del paese a poche centinaia di metri dal plesso scolastico. Nella originale libreria sono già presenti una decina di volumi ed è stato posizionato anche un flacone con liquido disinfettante e un biglietto con l’invito ad igienizzare le mani prima di prendere i libri. Un modo per stimolare la lettura, magari anche tra quanti attendono il mezzo pubblico sulla panchina a fianco, e invogliare allo scambio dei volumi per dare la possibilità ad una vasta platea di persone di ampliare le proprie conoscenze. La libreria per il bookcrossing installata sotto la pensilina ha già ricevuto commenti positivi da parte dei cittadini e diversi hanno auspicato che l’iniziativa possa estendersi anche alle altre zone del paese e incentivare il prelievo e la donazione di volumi consentendo così di farli “viaggiare”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.