Domenica 17 Gennaio 2021
Dopo 10 mesi di chiusura e proteste. Nuovi orari anche a Fiumedinisi e Misitano


Poste Italiane potenzia i servizi: lunedì riapre l’ufficio di Barracca a S. Teresa di Riva

di Redazione | 13/01/2021 | ATTUALITÀ

703 Lettori unici

L'Ufficio postale di Barracca

Riaprirà lunedì 18 gennaio l’ufficio postale di Barracca a Santa Teresa di Riva, chiuso dal 12 marzo dello scorso anno a causa dell’emergenza Coronavirus. La seconda sede cittadina è stata infatti inserita nel piano dei potenziamenti approvato dall’azienda, che prevede la riattivazione di alcune sedi chiuse da tempo e l’incremento dei giorni di apertura per altri sportelli che avevano subito un ridimensionamento delle attività, come gli uffici postali di Fiumedinisi che passa da 2 a 6 giorni e Misitano (Casalvecchio) da uno a tre giorni. Termina così un lungo periodo in cui gli utenti hanno subito gravi disagi a causa della chiusura dello storico ufficio di Barracca, per la cui riapertura si sono battuti sia l’Amministrazione comunale, che da mesi sollecitava Poste e aveva anche emanato un’ordinanza a firma del sindaco Danilo Lo Giudice che ne imponeva la riattivazione, sia i sindacati con diverse note di protesta da parte della Slc-Cgil Messina, che tramite il segretario provinciale, Carmelo Stancampiano, aveva denunciato le gravi criticità dovute a code e assembramenti nell’ufficio centrale di via Delle Colline. L’azienda, il 2 gennaio, aveva risposto al sindaco di Santa Teresa e ai tanti Comuni siciliani nelle stesse condizioni assicurando che la riapertura delle sedi chiuse sarebbe avvenuta tra fine gennaio e inizio febbraio. E così è stato. Per gli utenti, soprattutto tanti anziani, da lunedì sarà quindi più facile effettuare prelievi e pagamenti grazie alla disponibilità dello storico ufficio di Barracca. Lo Giudice nei giorni scorsi aveva revocato l’ordinanza del 21 dicembre con la quale obbligava Poste Italiane a riaprire immediatamente l’ufficio di Barracca, prendendo atto dell’intendimento dell’azienda di far tornare operativa la seconda sede cittadina. Nel frattempo, visto che la situazione quotidiana all’ufficio postale centrale di Torrevarata è rimasta critica, il sindaco ha stabilito nel provvedimento che Poste deve predisporre “apposita segnaletica di sicurezza per il mantenimento del distanziamento sociale negli spazi antistanti l’ufficio di via Delle Colline, così da favorire il corretto posizionamento degli utenti in attesa onde scongiurare rischi per la salute pubblica derivanti da assembramenti durante le code”. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.