Mercoledì 08 Luglio 2020
Accolte le istanze di cittadini e amministratori


Ponte Nisi, l'Anas ha rimodulato il progetto

di Gianluca Santisi | 12/10/2013 | ATTUALITÀ

2550 Lettori unici

Il "Tiro a segno" accanto al ponte Nisi

NIZZA. Rispettando l’impegno assunto lo scorso 16 settembre, l’Anas ha presentato ai Comuni di Alì Terme e Nizza la nuova soluzione progettuale per la demolizione e le ricostruzione del pericolante ponte sul torrente Nisi, sulla Statale114. Il nuovo piano è attualmente al vaglio dell’area tecnica del comune nizzardo e presto verranno resi noti i dettagli. La sostanziale modifica al progetto era stata richiesta lo scorso settembre nel corso di un incontro che si era tenuto nell’aula consiliare del municipio di Nizza. Erano presenti l'assessore regionale alle Infrastrutture, Nino Bartolotta, il dirigente generale dell'Anas, ing. Salvatore Tonti, i sindaci dei comuni di Nizza di Sicilia ed Ali Terme, Giuseppe Di Tommaso e Giuseppe Marino, con i rispettivi i tecnici comunali, gruppi politici (Pd e “Cambia Nizza”) e le associazioni che avevano sollecitato il momento di confronto (“98026” e “Punto giovani”). I sindaci avevano esposto le motivazioni secondo le quali la soluzione prospettata dall'Anas presentava delle evidenti criticità (la demolizione dell'antico fabbricato del “Tiro a segno” sul versante di Alì Terme e lo stravolgimento della viabilità a Nizza) e pertanto avevano avanzato formale richiesta sull'opportunità di una nuova soluzione progettuale. Al riguardo l'ing. Salvatore Tonti, dopo aver ascoltato le problematiche espresse, aveva dato rassicurazioni sullo studio immediato di una nuova soluzione condivisibile da parte dei Comuni di Nizza di Sicilia ed Ali Terme.

Più informazioni: anas  ponte nisi  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.