Martedì 18 Giugno 2024
Depositata alla Camera per avere spiegazioni dal ministro sui ritardi nei lavori


Ponte Fiumedinisi, il Pd presenta un'interrogazione parlamentare a Salvini

di Redazione | 15/09/2023 | ATTUALITÀ

611 Lettori unici

Un collegamento chiuso ormai dal 2018

“Un atto che dà valore politico e continuità al presidio di sabato scorso, affinché si provveda a risolvere l’emergenza”. Il Partito democratico di Nizza di Sicilia annuncia la presentazione di un’interrogazione parlamentare sulla vicenda dei lavori a rilento per la ricostruzione del ponte Fiumedinisi, sulla Strada statale 114, tra Nizza di Sicilia e Alì Terme. Il testo è stato depositato dal deputato del Pd alla Camera dei Deputati, Anthony Barbagallo, alla Commissione Trasporti di cui è componente ed è finalizzato a chiedere al ministro per le Infrastrutture e i Trasporti, Matteo Salvini, se sia a conoscenza della situazione di stallo e dei ritardi nell’esecuzione dei lavori e se non ritenga opportuno convocare con urgenza un tavolo di confronto con i vertici Anas per avere certezza della realizzazione dell'opera e in che tempi, e per capire come mai il cronoprogramma indicato alle amministrazioni non è stato ad oggi rispettato.

Barbagallo ricostruisce tutto l’iter dalla progettazione dei lavori di demolizione e ricostruzione del ponte, compresa la realizzazione della passerella provvisoria sul torrente, fino all’appalto per la costruzione del nuovo impalcato aggiudicato all’impresa “Sposato Costruzioni Srl” di Acri (Cosenza): “L'inizio dei lavori per la demolizione e ricostruzione del ponte è avvenuto nel novembre del 2021 e l'ultimazione è stata prevista a gennaio 2023 - sottolinea il deputato del Partito democratico - ma ad oggi il cronoprogramma è in evidente ritardo. I lavori procedono a rilento quando invece la velocità di realizzazione dovrebbe essere una priorità assoluta, al fine di sbloccare celermente un'arteria di fondamentale importanza per il collegamento stradale nel litorale jonico”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.