Giovedì 25 Luglio 2024
Dopo il mancato confronto con l'Amministrazione, schiarita all'orizzonte sul futuro


Pista cancellata, l'Atletica Savoca apre al dialogo: "Soli da un anno, pronti alla pace"

di Andrea Rifatto | 20/05/2024 | ATTUALITÀ

752 Lettori unici

Trimarchi ed Aliberti alla conferenza stampa

Stringe i denti ed è pronta al dialogo con l’Amministrazione comunale la società sportiva Atletica Savoca, costretta a convivere da diversi mesi con il cantiere del raddoppio ferroviario. La novità annunciata mercoledì dal sindaco Massimo Stracuzzi sull’occupazione parziale di ciò che rimane della pista, che consentirà agli atleti di continuare ad allenarsi su un porzione di impianto, è stata accolta con cauto ottimismo e la speranza è che la pista provvisoria sia pronta al più presto. La presidente Manuela Trimarchi e l’allenatore Antonello Aliberti hanno convocato una conferenza stampa nell’impianto sportivo, insieme al Comitato “Salviamo l’atletica leggera” rimasto però defilato durante il confronto con la stampa, spiegando di non aver partecipato all’incontro del 15 maggio con l’Amministrazione comunale, convocato il giorno prima, per impegni già assunti in precedenza, così come comunicato quella mattina, ma di essere pronti al confronto auspicando che il clima si rassereni e si arrivi alla pacificazione e alla ripresa di rapporti cordiali per il bene degli atleti. “L’occupazione parziale di ciò che resta della pista ci consente di proseguire gli allenamenti - ha detto la presidente - anche se non è una situazione idilliaca perchè l’ulteriore parzializzazione riduce gli spazi, non si possono utilizzare tutte le attrezzature e avremo difficoltà a far allenare gli atleti che devono partecipare ai campionati italiani”.

"L’obiettivo è avere al più presto la pista provvisoria - ha proseguito la presidente dell’Atletica Savoca - e speriamo che i lavori siano completati velocemente per portare avanti il lavoro di questi anni. Non vogliamo fare polemica ma solo dare la possibilità alla società e ai ragazzi di continuare a crescere. Siamo pronti a collaborare con tutti, purtroppo c’è stata poca collaborazione ma siamo fiduciosi: ci siamo trovati paradossalmente soli e abbiamo dovuto affrontare da giugno 2023 tutta la situazione in autodifesa”. La società sportiva chiede che il Comune di Savoca condivida con loro sia il progetto della pista provvisoria che quello del nuovo stadio dell’atletica leggera, “sotto forma di consulenza gratuita nella persona dell’allenatore Antonello Aliberti - è la proposta - attesa la storica vita da sportivo e tecnico dello stesso nonché nel suo ruolo di referente tecnico per gli sport individuali del Coni di Messina”. Trimarchi ed Aliberti si dicono “fiduciosi che un incontro con l’Amministrazione di Savoca, organizzato per tempo, con le giuste finalità e con obiettivi comuni, possa essere un momento di pacificazione e di ripresa di rapporti cordiali, finalizzati alla salvaguardia e per il bene dell’Atletica Savoca dell’atletica leggera e il futuro di questi meravigliosi ed eroici ragazzi del territorio”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.