Martedì 07 Febbraio 2023
La Regione accoglie la richiesta del presidente Fichera per ristrutturare l'edificio


Parco dell'Alcantara, tra progetti e cantieri arriva un finanziamento anche per la sede

di Redazione | 09/11/2021 | ATTUALITÀ

713 Lettori unici

La sede del Parco Fluviale dell'Alcantara

Sarà presto ristrutturata e resa accogliente la sede del Parco fluviale dell’Alcantara, grazie ad un finanziamento erogato dall’Assessorato regionale Territorio ed Ambiente che ha accolto la richiesta presentata a settembre dal presidente Renato Fichera. Per la manutenzione dell’edificio situato a Francavilla di Sicilia sono stati assegnati 148mila 926 euro e liquidati in questa 134mila 033 euro, pari al 90%, mentre il rimanente 10% sarà liquidato, a titolo di saldo, in seguito alla presentazione da parte dell’Ente Parco, entro il primo semestre 2022, della rendicontazione del 100% delle spese sostenute. “Con questo intervento vogliamo restaurare e rendere più sicura la struttura realizzata negli anni novanta dal Comune di Francavilla di Sicilia per un asilo nido - spiega Fichera - e che nel 2001 è stata concessa all’Ente Parco per farne la sede sociale con gli uffici centrali e che oggi, grazie al rinnovo della concessione autorizzata dalla giunta comunale, avrà nuova scadenza nel 2029. L’edificio mostra oggi i segni di trent’anni di vita con una facciata indecorosa, la copertura a terrazza dalla quale nel periodo invernale ed in diversi punti vi sono infiltrazioni d’acqua all’interno degli uffici, gli infissi ormai fatiscenti e con i servizi e gli impianti che vanno adeguati all’attuale normativa”. Il progetto è stato redatto “in house” dall’architetto Filippo Russo, che sarà anche direttore dei lavori e a breve sarà posto in gara per completare gli interventi nel giro di sei mesi circa e dare un nuovo volto alla sede di una importante struttura territoriale che tende a salvaguardare e tutelare l’ambiente e, nel contempo, a promuoverlo e farlo conoscere ai giovani ed agli amanti della straordinaria bellezza della natura. 

“Questo è un altro traguardo raggiunto - prosegue il presidente del Parco dell’Alcantara - dopo i finanziamenti ottenuti e che tra non molto andranno in gara relativi all’intervento di riduzione degli impatti di frammentazione tramite la rimozione di rifiuti lungo l’asta fluviale, al restauro naturalistico delle fasce di pertinenza fluviale in località Cottanera e alla riqualificazione naturalistica di un'area spondale a Passo Moio. Molti altri progetti sono in fase di elaborazione, alcuni già in attesa di finanziamento tra cui un depliant promozionale di oltre venti pagine in formato libro al cui interno troveranno spazio i 12 comuni della vallata con indicazioni oltre a un Qrcode per entrare nel mondo virtuale dei singoli angoli dei vari paesi, il concorso a premio “Le Bellezze dell’Alcantara” che vedrà coinvolte le scuole del territorio con la partecipazione degli Istituti comprensivi di Randazzo, Francavilla di Sicilia, Giardini Naxos e Taormina e che si snoderà su tre sezioni: fotografia, pittura estemporanea e saggistica”. Nella seconda decade di dicembre sarà inoltre ricordata la ricorrenza del ventennale del Parco e sarà presentata la relazione semestrale dell’attività svolta. “Ritengo che tutto ciò che sino ad oggi si è realizzato in appena sei mesi di attività sia il frutto di un impegno costante - conclude Renato Fichera - specie da parte dei sindaci del comprensorio, dopo moltissimi anni di commissariamenti, ma soprattutto grazie alla sensibilità e all’attenzione posta dall’assessore regionale Toto Cordaro, il quale in ogni occasione dimostra di stare al fianco del Parco sostenendolo in ogni iniziativa”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.