Mercoledì 01 Dicembre 2021
La struttura è chiusa dal 2011. Intervento da 367mila euro finanziato con due mutui


Palestra licei S. Teresa, partono i lavori: "Riaprirà a settembre"

di Andrea Rifatto | 20/06/2016 | ATTUALITÀ

2655 Lettori unici | Commenti 1

Il vicesindaco nella palestra con i tecnici comunali

Hanno preso il via questa mattina i lavori di ristrutturazione della palestra dei licei Classico e Scientifico di S. Teresa di Riva, chiusa dal novembre 2011 per problemi strutturali. Nei giorni scorsi il Comune aveva consegnato gli interventi alla ditta che si è aggiudicata la procedura negoziata d’appalto, la Co.Mat Società cooperativa di Agrigento, che tra le 19 imprese partecipanti aveva offerto un ribasso del 25,87% sull’importo a base d’asta di 252mila 242 euro, per un l’importo netto dei lavori fissato dunque in 186mila 973 euro, oltre 14mila 966 per oneri di sicurezza, per un totale di 201mila 039 euro. Gli operai dell’impresa hanno iniziato ad approntare il cantiere mentre i collaboratori scolastici dell’Istituto superiore “Caminiti-Trimarchi” hanno provveduto a sgomberare i locali da materiali e attrezzature sportive. All’avvio degli interventi erano presenti il vicesindaco Danilo Lo Giudice, il titolare della Co.Mat di Agrigento, il direttore dei lavori, ing. Onofrio Crisafulli e il responsabile del procedimento, geom. Francesco Pagano, entrambi funzionari dell’Ufficio tecnico comunale. “Il cronoprogramma prevede che i lavori vengano conclusi entro 120 giorni – ha spiegato Lo Giudice – ma il nostro obiettivo è quello di riconsegnare nuovamente la palestra ai ragazzi a settembre, in concomitanza con l'inizio del prossimo anno scolastico. Ridaremo così ai nostri studenti e all'intera comunità uno spazio di aggregazione sociale importantissimo – ha sottolineato il vicesindaco – e seppur la competenza sulla struttura scolastica sia della Città metropolitana di Messina, siamo riusciti a dimostrare la titolarità dell'immobile per poter intervenire noi, considerato che ormai le ex province non hanno fondi di alcun tipo”. Il progetto esecutivo, redatto dall’arch. Giovanni Andò, era stato approvato in Giunta il 24 dicembre del 2014, per un importo totale di 367.692,93 euro, di cui 266.308,89 per lavori e 101.384,04 per somme a disposizione. Le spese sono coperte con due mutui accesi dall’Amministrazione con il Credito sportivo.

Si interverrà con il ripristino delle parti strutturali, una nuova impermeabilizzazione del solaio di copertura, la sostituzione degli infissi esistenti con nuovi elementi dotati di adeguato confort termico e di sicurezza, il rifacimento degli impianti elettrici e idrici e la realizzazione di un servizio igienico, comprensivo di doccia, fruibile anche dai portatori di handicap. Particolare attenzione è stata prestata al miglioramento igienico e del confort interno della palestra, dove saranno rinnovati per intero gli spogliatoi esistenti. Gli operai dell’impresa agrigentina stanno intanto provvedendo a delimitare e separare l’area di cantiere dal resto dell’Istituto, secondo un’esplicita richiesta della dirigente scolastica Carmela Maria Lipari volta ad evitare possibili interferenze di estranei nelle attività degli esami di Stato, che prenderanno il via nei prossimi giorni.


COMMENTI

Osservatore | il 20/06/2016 alle 12:25:52

La politica del fare , bravo Lo Giudice, de Luca, Lombardo e gli altri , siete davvero una grande squadra a Santa Teresa

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.