Sabato 24 Febbraio 2024
Il distributore è stato installato dal Comune anche per ridurre l'utilizzo di plastica


Pagliara, la casa dell'acqua è realtà: meno inquinamento e più risparmio per i cittadini

di Andrea Rifatto | 01/01/2022 | ATTUALITÀ

612 Lettori unici

L'erogatore installato a Rocchenere

Anche Pagliara ha adesso la sua casa dell’acqua, dispositivo per l’erogazione di acqua potabile presente già in alcuni comuni jonici. L’impianto è stato inaugurato dall’Amministrazione comunale nella frazione Rocchenere, in via Risorgimento accanto all’antico lavatoio, riqualificato dal Comune, al termine di un percorso iniziato nel 2018 con l’adozione dei primi atti deliberativi. Il servizio di gestione della casa dell’acqua è stato affidato in concessione alla ditta “Fonte Nuova” di Gravina di Catania, che ha offerto un aumento del 10% sulla tariffa dell’acqua applicata dal Comune sull’effettivo consumo dei metri cubi che risulteranno del contatore posizionato sul dispositivo: dunque il Comune avrà delle entrate senza nessuna spesa. La casetta eroga acqua naturale e gasata refrigerata al costo di 5 centesimi al litro e sarà possibile prelevarla pagando con monete: fino al 9 gennaio, per promuovere l'uso della Casablu, il servizio sarà gratuito. “I vantaggi per la cittadinanza sono numerosi - spiega l’Amministrazione guidata dal sindaco Sebastiano Gugliotta - si avrà un risparmio economico medio per famiglia (4 persone che consumano 1 litro di acqua pro capite al giorno) di circa 200 euro l’anno, la riduzione dell’utilizzo della plastica e la conseguente diminuzione del rifiuto, una notevole riduzione di emissioni di Co2 con diminuzione dell'inquinamento ambientale e una diminuzione dell'utilizzo del petrolio (legato a produzione e trasporto dell'acqua in plastica). Inoltre - viene evidenziato - si avrà la garanzia di bere un’acqua locale a km zero proveniente dall'acquedotto comunale, non conservata in bottiglie di plastica per un tempo sconosciuto né esposta ai raggi ultravioletti del sole”. Le analisi chimico fisiche sono previste una volta l’anno, quelle analisi microbiologiche una volta ogni quattro mesi.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.