Domenica 17 Gennaio 2021
Opere di sostegno e contenimento in due tratti grazie ai fondi della Regione


Pagliara, appaltati dalla Città metropolitana i lavori sulla Sp 25

di Redazione | 28/11/2020 | ATTUALITÀ

369 Lettori unici

Uno dei tratti dove si interverrà

Aggiudicati dalla Città metropolitana di Messina i lavori di realizzazione delle opere di sostegno e contenimento lungo la Strada provinciale 25 Roccalumera-Mandanici, finanziati dalla Regione con 400mila euro di fondi ex Fas con l’Accordo di programma quadro sulla programmazione straordinaria degli interventi sulla viabilità secondaria in Sicilia. La III Direzione “Viabilità Metropolitana” ha affidato le opere previste nel territorio di Pagliara, che interesseranno due tratti dal chilometro 2,400 al chilometro 2,800 (all'altezza del cimitero) ed al chilometro 5 (poco più a valle della frazione Locadi), all’impresa “I.Co.Stra. Srl” di Genova, che ha offerto un ribasso del 35,6450% per un importo contrattuale di 209mila583 euro di cui 7mila 658,28 euro per oneri di sicurezza. Il costo complessivo del progetto è di 398mila 727 euro e l'importo dei lavori a base d'asta soggetti a ribasso era di 313mila 767 euro. La zona oggetto degli interventi è stata ripetutamente interessata da crolli di massi e detriti vari dai versanti adiacenti. Tali smottamenti hanno interessato la sede stradale causando disagi alla circolazione, rappresentando una situazione di costante pericolo per l'utenza soprattutto in caso di eventi meteorologici avversi. L'instabilità del versante, causata da fratture di profondità variabile, necessita di interventi atti a diminuire il rischio di ulteriori distacchi di pietrame ed a garantire il transito in sicurezza anche in presenza di condizioni meteo avverse. I lavori riguarderanno la pulizia ed il disgaggio delle zone interessate dai crolli, la bonifica di dette zone mediante l'asportazione o lo scivolamento controllato del materiale instabile presente e l'invio, alla discarica autorizzata più prossima, della risulta creata. I lavori dureranno quattro mesi e al termine di questa fase operativa, si procederà al rafforzamento corticale del versante mediante copertura e fissaggio di rete metallica. Responsabile unico del procedimento è l'ing. Giovanni Lentini, progettisti sono i geometri Carmelo Maggioloti e Pasquale Chiaia.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.