Sabato 20 Aprile 2024
Cantiere sospeso dopo lo scavo ma pronto a riaprire con nuove soluzioni costruttive


Nuovo liceo di Santa Teresa, lavori fermi da due mesi: necessarie modifiche al progetto

di Andrea Rifatto | 12/04/2021 | ATTUALITÀ

1278 Lettori unici

Realizzati lo scavo di fondazione e la gettata

Intorno allo scavo è cresciuto un prato fiorito ma di ruspe e operai non si vede traccia ormai da tempo. Sono fermi da circa due mesi i lavori di costruzione del nuovo Liceo Scientifico di Santa Teresa di Riva nel quartiere Bucalo. L’impresa aggiudicataria, la “Urania Costruzioni” di Messina, ha infatti sospeso le opere avviate a metà novembre dopo aver realizzato lo scavo di sbancamento e la gettata sulla quale posare le fondazioni, che però non sono state mai erette. Subito dopo il cantiere è stato chiuso e le lavorazioni si sono fermate. In tanti si sono domandati il perchè di questo improvviso e inatteso stop e abbiamo quindi chiesto chiarimenti alla Città metropolitana, ente titolare dell'intervento finanziato con 6,3 milioni dal Ministero dell’Istruzione. La direzione lavori, affidata all’architetto Domenico Calarco, all’ingegnere Gaetano Antonazzo e ai geometri Palella e Antonino De Luca, ha innanzitutto richiesto dei nuovi calcoli rispetto a quelli di progetto per migliorare la trasmisttanza termica e la sicurezza statica della struttura: poi è stato ridefinito il carico dei solai con la diminuzione del peso massimo consentito, è stata modificata la realizzazione dei vani ascensori, inizialmente previsti in acciaio ma adesso in calcestruzzo (dunque prima come una sorta di corpo estraneo e ora integrati nella struttura in cemento armato) ed è stato deciso di rivestire i prospetti esterni con un sistema a cappotto. Dunque una sospensione motivata dalla necessità di prevedere una ridefinizione del progetto per un miglioramento complessivo dell'edificio finale, sia dal punto di vista della staticità che delle caratteristiche termiche. La riapertura del cantiere è prevista entro una settimana-dieci giorni, dunque in tempi stretti. Gli interventi sono stati appaltati alla "Urania Costruzioni" per un totale di 3 milioni 527mila 144 euro, a cui vanno aggiunti 1 milione 536mila 107 euro per somme a disposizione e rispetto al finanziamento statale verranno utilizzati 5 milioni 063mila 251 euro, con un’economia di spesa di 1 milione 236mila 748 euro. Il progetto prevede un edificio a tre piani, su tre corpi, con 14 aule didattiche, 9 aule speciali, 4 laboratori, aula magna, biblioteca, presidenza, segreteria, sala docenti, zona ristoro, archivio, servizi igienici ai vari livelli e locali antincendio, mentre l’area esterna da 2.500 metri quadrati sarà destinata a parcheggi, attività sportive all'aperto e verde attrezzato.

Più informazioni: nuovo liceo santa teresa  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.