Lunedì 25 Maggio 2020
Intitolata ad Alfio Ragazzi. All'inaugurazione il comandante generale Del Sette


Nuova sede per il Ris di Messina, eccellenza dell'Arma - FOTO

18/12/2017 | ATTUALITÀ

2552 Lettori unici

Cavaliere, Montalto e Del Sette al taglio del nastro

Nuova sede per il Reparto Investigazioni Scientifiche dell’Arma dei Carabinieri di Messina. La cerimonia di inaugurazione si è svolta questa mattina presso il Palazzo dell’ex Intendenza di Finanza, in via Monsignor D’Arrigo 5, dove il Ris si è trasferito dalla caserma "Alfio Ragazzi" di Tremestieri. Presenti il comandante generale dell’Arma dei Carabinieri, generale di corpo d’armata Tullio del Sette; il comandante delle Unità Mobili e Specializzate dei Carabinieri, generale di corpo d’armata Sabino Cavaliere; il generale Aldo Iacobelli, comandante del Raggruppamento Carabinieri Investigazioni Scientifiche di Roma da cui il Ris di Messina dipende il comandante del Reparto, tenente colonnello Davide Zavattaro e autorità civili e militari. La struttura è stata intitolata al maresciallo aiutante Alfio Ragazzi, uno dei fondatori del Ris di Messina, Croce d’Onore alla Memoria, vittima con altri connazionali, militari e civili, dell’attentato terroristico di Nassiriya, in Iraq, del 12 novembre 2003. "Questa struttura è intitolata alla sua memoria - ha detto Iacobelli - affinché mai si dimentichi un così grande sacrificio e perché la sua generosità, il suo impegno e la sua professionalità siano sempre faro per tutti noi". All’evento è intervenuta, come madrina della cerimonia, la vedova Tiziana Montalto Ragazzi. Il Reparto Investigazioni Scientifiche di Messina è uno dei quattro attivi in Italia insieme a Roma, Parla e Cagliari e ha competenza su Sicilia e Calabria.

L’istituzione del Reparto risale al 7 luglio 1992, quando nel quadro del potenziamento del Servizio delle Investigazioni Scientifiche nelle Regioni Sicilia e Calabria, il Comando generale dell’Arma dei Carabinieri ha determinato l’istituzione del Sottocentro Carabinieri Investigazioni Scientifiche.  L’1 gennaio 1999 il Sottocentro ha assunto la denominazione di Reparto Investigazioni Scientifiche e a seguito di successive revisioni ordinative ha potenziato gli organici e i mezzi, oggi impegnati nello svolgimento di analisi di laboratorio e di accertamenti tecnici nei seguenti settori delle scienze forensi: analisi del Dna, balistica comparativa, ripristino dei contrassegni matricolari su armi e auto-motomezzi, ricerca e analisi al microscopio elettronico dei residui dello sparo, analisi chimica tossicologica, merceologica, degli esplosivi e degli infiammabili, esami dattiloscopici, fonici e di audiovisivi, accertamenti grafici di falso documentale e di manoscritture. Dal maggio 2008 il Reparto è certificato ISO 9001/2008, per l’erogazione dei servizi di analisi chimica, biologica e dattiloscopica e dal 14 aprile 2016 è accreditato ISO 17025 per l’analisi del Dna.

A distanza di 25 anni dalla sua costituzione, il Ris di Messina, articolato su sette Sezioni e un Nucleo Reperti, può oggi vantare la collocazione in questa prestigiosa sede che, nel vantare circa 2500 metri quadri, soddisfa pienamente i requisiti infrastrutturali e impiantistici previsti dalla normativa vigente in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro e quelli connessi con le norme internazionali di certificazione/accreditamento dei laboratori di scienze forensi.



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.