Mercoledì 01 Dicembre 2021
Concorso dell'associazione "Al tuo fianco" contro la violenza sulle donne


"Non si uccide per amore", a S. Teresa premiati i lavori degli studenti

25/11/2018 | ATTUALITÀ

1604 Lettori unici

In occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne l’Istituto “Caminiti-Trimarchi” di S. Teresa di Riva ha ospitato la VI edizione del concorso “Esprimi il tuo pensiero contro la violenza”, promosso dal Centro antiviolenza “Al tuo Fianco” presieduto da Concetta La Torre e rivolto agli alunni delle scuole secondarie superiori del comprensorio jonico. Alla presenza delle istituzioni locali sono stati consegnati i premi ai ragazzi che si sono particolarmente distinti con i loro lavori. L’incontro ha avuto l’obiettivo di promuovere un momento di riflessione e confronto sull’allarmante perdurare dei tragici eventi di cui sono vittime le donne, lanciando un messaggio forte: “Non si uccide per amore”. A fare gli onori di casa la dirigente scolastica Carmela Maria Lipari, che ha aperto i lavori  sottolineando l’attualità e la drammaticità della violenza di genere, piaga sociale e culturale con cui tutti siamo chiamati a confrontarci ed ha invitato i ragazzi a trarre profitto da incontri come questo, che costituiscono un momento importante dell’attività didattica ed educativa della scuola. Sono intervenuti il vicequestore aggiunto Rosaria Di Blasi, l’assessore alle Pari Opportunità Annalisa Miano, la professoressa Graziella Cacciola dell’Istituto “Salvatore Pugliatti’ di Taormina e  le “mamme coraggio” Vera Squatrito e Giovanna Zizzo. Ha coordinato i lavori Sonia Volzone.

I premi sono andati a Sezione Video: 1) Maria Grazia Ariosto, Laura Pandolfino, Giorgio Stopo IIIB Classico, 2) VA Scientifico, 3) 1A Classico; Sezione Grafica: 1) Sophia Krasnova IIIC Scientifico, 2) Georgiana Ureche 2 TUR “Pugliatti”, 3) Maria Grazia Gammauta IVB Classico; Sezione Prosa e Poesia: 1) Giulia Spadaro e Paolo Sterrantino IIIA Scientifico, 2) ex aequo Alessia Smiroldo IIB e Ilenia Cucinotta  IV B Tur “Pugliatti”-Furci, 3) Carola Bartolillo 2B Classico; Premi Speciali Gaia Dilati IIIA Classico, Marco Raspante e Angela Zinna IIIA Classico. La manifestazione ha visto protagonisti anche un gruppo di studenti del Liceo scientifico che ha recitato dei monologhi tratti da “Ferite a morte” di Serena Dandini e da “Lettera a un bambino mai nato” di Oriana Fallaci. Significativi e toccanti gli interventi delle due “mamme coraggio” Vera Squatrito, che ha testimoniato l’uccisione della figlia Giordana per mano del marito le cui “attenzioni nel tempo sono diventate coltellate” e Giovanna Zizzo, che ha invitato tutti a combattere per debellare la violenza e commossa ha dichiarato che “vuol far vivere attraverso le sue parole” la figlia Laura tragicamente uccisa dal padre.

“Celebriamo questa giornata con i ragazzi delle superiori perché riteniamo che la violenza, oltre che con leggi mirate, con i Centri antiviolenza e i servizi competenti si combatta anche con la prevenzione – spiega Concetta La Torre – al fine di diffondere la cultura della non-violenza. E quale pubblico più adatto se non quello dei ragazzi, gli adulti di domani. Importante affrontare insieme il tema della violenza sulle donne, allo scopo di fare emergere, conoscere, combattere, prevenire e superare il fenomeno della violenza fisica e psichica e dei maltrattamenti, reati specifici contro la persona perché ledono l’inviolabilità dell’essere umano”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.