Venerdì 23 Febbraio 2024
Dopo la promessa del sindaco su Contura, il gruppo punta ad escludere l'intero territorio


"No a fabbriche di asfalti a Savoca": la minoranza mette alle strette con una mozione

di Andrea Rifatto | 10/02/2024 | ATTUALITÀ

437 Lettori unici

I consiglieri Meesa, Trimarchi e Muscolino

Per la minoranza consiliare di Savoca la promessa fatta dal sindaco Massimo Stracuzzi, che ha deciso escludere la frazione Contura dalla trattativa con la “Sicobit” per individuare una nuova area dove trasferire la fabbrica che produce asfalti, non è sufficiente. Così i consiglieri Giuseppe Muscolino, Adele Trimarchi e Giuseppe Meesa hanno deciso di mettere alle strette la maggioranza e presentare un documento da votare in Consiglio comunale. I tre esponenti di opposizione hanno infatti depositato in municipio una mozione di indirizzo con la quale chiedono al sindaco e alla giunta di assumere ogni iniziativa necessaria a negare l’installazione di insediamenti che producono conglomerati bituminosi all'interno del territorio savocese. “L’ambiente naturale e paesaggistico del comune di Savoca è un patrimonio inestimabile - scrivono - che rappresenta un elemento distintivo della nostra comunità. Gli insediamenti di conglomerati bituminosi possono avere impatti negativi significativi sull'ecosistema, sulla salute umana e sulle risorse idriche ed è compito del Consiglio comunale adottare politiche che tutelino e preservino l'ambiente per le generazioni future”. 

Nella mozione viene anche chiesto all’Amministrazione di monitorare costantemente lo stato ambientale del territorio comunale, in collaborazione con istituti di ricerca e organizzazioni specializzate, e di assicurare in modo categorico il divieto assoluto per i futuri possibili insediamenti di conglomerati bituminosi o altre industrie insalubri nelle zone sensibili, incluse ma non limitate alle aree circostanti le scuole, la zona urbana, gli agriturismi o le strutture ricettive, il maneggio dei cavalli, l'alveo del torrente, il consorzio idrico e il percorso ecologico. “La mozione riflette l’impegno del Consiglio comunale di Savoca - concludono Muscolino, Trimarchi e Meesa - nel preservare l'ambiente e garantire un futuro sostenibile per la nostra comunità e per le generazioni future”. Il sindaco Stracuzzi aveva sottolineato come nessun documento, a parte i verbali delle riunioni, fosse stato sottoscritto per la scelta di un sito anziché un altro, ma i residenti di Contura erano già pronti a costituire un comitato di protesta che per il momento non nascerà.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.