Domenica 14 Aprile 2024
I consiglieri di minoranza Nella Foscolo e Carlo Gregorio offrono la disponibilità


Nizza, "Procedure troppo lente per i buoni spesa, pronti a collaborare con il Comune"

di Redazione | 10/04/2020 | ATTUALITÀ

1480 Lettori unici

I consiglieri Foscolo e Gregorio

“Offriamo la nostra disponibilità a svolgere attività di volontariato, sin da subito, negli Uffici comunali dei Servizi sociali di Nizza, durante le ore di apertura, per collaborare attivamente per l’accoglienza delle domande e il disbrigo pratiche, allo scopo di ridurre, in maniera significativa i tempi delle lungaggini logistico-burocratiche e liquidare , in tempi celeri, ai cittadini, in  situazione di necessità, le somme loro destinate da Stato e Regione”. A proporlo sono i consiglieri di minoranza Carlo Gregorio e Nella Foscolo, che hanno scritto al sindaco Piero Briguglio (oltre che al prefetto e alla consigliera indipendente Rosita Naclì) dicendosi pronti a dar manforte alla macchina amministrativa per l’erogazione dei buoni spesa alla cittadinanza. Gregorio e Foscolo evidenziano come vi sia una “particolare situazione di emergenza e la conseguente necessità di accelerare le procedure indispensabili a soddisfare, nell’immediato, le necessità dei cittadini in serie difficoltà economiche” e prendono atto “della lentezza delle procedure attivate, in merito all’erogazione degli aiuti alle fasce più deboli della popolazione, per far fronte all’acquisto di beni alimentari e di prima necessità, grazie ai fondi stanziati da Governo e Regione”, rilevando come “ad oggi, i cittadini non hanno ancora ricevuto i voucher e non si ha notizia di quando ne entreranno in possesso”. Da qui, “visto l’evidente stato di necessità di una fascia di cittadini di attingere, con urgenza, ai fondi economici per l’acquisto di alimenti e prodotti di prima necessità (farmaci da banco e prodotti igienico sanitari)”, i due esponenti di opposizione “offrono la loro disponibilità a collaborare attivamente con il capo della Prima Area, geometra Salvatore Isaia e con l’assistente sociale dottoressa Rossana di Tommaso per l’accoglienza delle domande e il disbrigo pratiche”. Al sindaco viene quindi chiesta la “pronta autorizzazione a poter svolgere attività di volontariato a supporto degli uffici impegnati nelle attività di raccolta, valutazione domande, concessione voucher e quant’altro inerente la concessione del sostegno immediato ai cittadini”. Carlo Gregorio e Nella Foscolo si dicono “fiduciosi di una benevola accoglienza stante il momento di particolare emergenza che vede tutte le forze unite per il superamento delle difficoltà e la garanzia della tutela del bene comune”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.