Venerdì 17 Settembre 2021
Il Comune, nella graduatoria regionale dal 2011, ha aggiornato il progetto


Nizza, finanziato dopo 7 anni il completamento del campo di tiro al piattello

di Andrea Rifatto | 23/10/2019 | ATTUALITÀ

1448 Lettori unici | Commenti 1

Il campo di tiro al piattello

Sarà completato il quadricampo olimpico di tiro al piattello di Nizza di Sicilia. Grazie ad un finanziamento da 350mila euro assegnato dalla Regione siciliana sarà infatti possibile eseguire i lavori mancanti a migliorare l’impianto e renderlo più fruibile. Le risorse arrivano dai fondi Pac 2014-2020-interventi a sostegno degli investimenti nei Comuni in quanto Nizza era già stato inserito nel 2011 in una graduatoria del Po Fesr 2007/2013-linea d'intervento 3.3.2.2 Sviluppo urbano sostenibile) che in seguito allo scorrimento è stata rifinanziata con la nuova programmazione comunitaria. Il Dipartimento regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo ha quindi invitato l’Amministrazione comunale ad aggiornare il progetto definitivo al nuovo codice degli appalti ed al vigente prezziario regionale delle opere pubbliche, nonché alla riapprovazione dei pareri tecnici ed amministrativi.  Responsabile unico del procedimento, già dal 2020, è il geometra Rosario Porto dell’Ufficio tecnico comunale, che ha dunque chiesto al dirigente dell’Utc, l’architetto Benedetto Falcone, di procedere all’aggiornamento dell’elaborato progetto definitivo delle opere a completamento dell'impianto di tiro al piattello, situato in contrada Agone a monte del centro abitato. L’8 ottobre sono inoltre arrivati i pareri favorevoli da Coni e Ispettorato ripartimentale delle Foreste di Messina. Il progetto per l’importo totale di 350mila euro di cui 263mila 615 per lavori a base d'asta compresi oneri per la sicurezza ed 86mila 374 per somme a disposizione dell'Amministrazione. Il progetto prevede lavori di completamento e sistemazione di arredi, verde, ringhiere, balconi e sostituzione degli infissi esterni; in prossimità delle pedane verranno realizzati dei punti di sosta e di riparo con tettoie per i tiratori in attesa del proprio turno di sparo e inoltre è previsto un sistema di intercettazione e raccolta del piombo da ricaduta. Il quadricampo di tiro al piattello è gestito attualmente dall’associazione sportiva “Italo e Giovanni Interdonato”  e ospita anche manifestazioni di rilievo. 


COMMENTI

Pier | il 23/10/2019 alle 19:54:17

Manca "dall'acqua o sali" in Sicilia e questi cervelloni cosa finanziano? Un QUADRICAMPO OLIMPICO di tiro al piattello.......utilissimo per rilanciare l'economia locale e frenare l'irresistibile fusso migratorio! Ma sparatevi nei co......ni ......che è meglio!

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.