Venerdì 22 Gennaio 2021
Primo stralcio dei lavori grazie ai fondi stanziati dalla Protezione civile


Nizza, finanziata la messa in sicurezza della chiesa di San Giovanni

di Andrea Rifatto | 27/01/2018 | ATTUALITÀ

1625 Lettori unici

La chiesa di San Giovanni

Arrivano dalla Protezione civile le prime risorse per mettere in sicurezza la chiesa di San Giovanni Battista di Nizza di Sicilia. Il dirigente del Dipartimento regionale, Calogero Foti, ha infatti firmato il decreto di finanziamento che assegna al Comune l’importo di 105mila euro, che serviranno a coprire gli interventi previsti nello stralcio del progetto originario da 208mila euro (132mila 827 per lavori e 12mila 440 per somme a disposizione) riguardante i lavori di ristrutturazione e restauro architettonico e  ricostruzione della cantoria, redatto dall’architetto Francesco Midiri su incarico del parroco di Santa Maria Assunta e San Giuseppe, Angelo Isaja, e approvato dalla Giunta comunale nel dicembre 2016. Per ottenere in tempi celeri le prime risorse l’elaborato è stato rimodulato e sono stati comunque previsti parte dei lavori già inclusi nel progetto originario, per un totale di 105mila euro di cui 73mila 749 per lavori e 14mila 808 per somme a disposizione, per essere poi approvato dall’Amministrazione l’11 settembre scorso. Il giorno dopo il sindaco Pierro Briguglio, visto lo stato di degrado in cui versa la chiesa di San Giovanni Battista con conseguente pericolo per la pubblica e privata incolumità, ha trasmesso alla Protezione civile regionale il progetto esecutivo e ha richiesto il finanziamento per la messa in sicurezza, rappresentando l’indisponibilità finanziaria del Comune. L’elaborato ha ottenuto i pareri del Genio civile, della Soprintendenza per i Beni culturali e ambientali e della Commissione diocesana per ‘arte sacra e i beni culturali dell’Arcidiocesi. La Protezione civile ha quindi reperito le somme nel capitolo destinato a investimenti per prima assistenza e pronto intervento in occasione di pubbliche calamità  per la difesa della salute o per l’incolumità pubblica e ha proceduto al finanziamento per l’importo di 105mila euro. Le somme saranno liquidate previa trasmissione degli atti amministrativi e contabili giustificativi della spesa. Il Comune di Nizza potrà procedere sotto la propria completa responsabilità all’affidamento dei lavori.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.