Lunedì 06 Febbraio 2023
Istituita dalla Regione, consente l'accesso ai fondi europei per crescita e sviluppo


Nasce l'Area Interna di Santa Teresa: la sfida di 15 comuni per dare risposte ai territori

di Andrea Rifatto | 20/01/2023 | ATTUALITÀ

644 Lettori unici

La riunione dei sindaci

Quindici comuni uniti per sviluppare nuove modalità di governance locale, attraverso l’adozione di un approccio integrato e orientato alla promozione e allo sviluppo locale, giocando sfide demografiche per dare risposte ai bisogni di territori caratterizzati da importanti svantaggi di natura geografica o demografica. Con questo spirito le amministrazioni comunali di Alì, Antillo, Casalvecchio Siculo, Fiumedinisi, Forza d’Agrò, Furci Siculo, Limina, Mandanici, Nizza di Sicilia, Pagliara, Roccafiorita, Roccalumera, Santa Teresa di Riva, Sant’Alessio Siculo e Savoca hanno sottoscritto il protocollo di intesa dell’Area Interna “Santa Teresa di Riva delle Valli Joniche”, denominazione scelta dai sindaci che hanno individuato in Santa Teresa di Riva il comune capofila. Quella santateresina rientra infatti tra le nuove sei Aree Interne in Sicilia individuate dalla Regione e approvate dal Comitato tecnico Aree Interne del Dipartimento per le politiche di coesione della Presidenza del Consiglio dei Ministri, insieme alle Aree di Corleone, Troina, Bronte, Mussomeli e Palagonia. Zone per le quali, nel loro insieme, si sono rilevati i più elevati valori di declino demografico, marginalità, invecchiamento, presenza di esperienze di associazionismo e di specializzazioni produttive o fattori vocazionali di sviluppo tali da fare da traino all’area considerata. 

I 15 comuni hanno una popolazione complessiva pari a 30.213 residenti al 2020 e l’obiettivo è quello di accedere ai fondi europei 2021-2027, per arrestare il declino demografico attraverso l’erogazione dei servizi essenziali per le comunità residenti e il contestuale avvio di interventi volti ad innescare processi di consolidamento e ampliamento della base produttiva locale ed a rendere maggiormente attrattivi i territori obiettivo. Anche gli interventi culturali, del patrimonio naturalistico e del turismo sostenibile avranno un ruolo determinante per la valorizzazione, a beneficio della comunità territoriale, di risorse naturali, culturali e paesaggistiche, di produzioni locali, di opportunità di accoglienza, finalizzati sia allo sviluppo locale sia alla più ampia sfida volta alla produzione dei servizi ecosistemici nelle Aree Interne. I sindaci si sono incontrati a Santa Teresa di Riva stabilendo la costituzione di un’aggregazione territoriale che prevederà la nascita di un Ufficio Comune per svolgere le funzioni di programmazione e selezione delle operazioni e la predisposizione di un piano organizzativo. La coalizione territoriale sarà verificata dall’Autorità di gestione quale Autorità territoriale e sottoscriverà gli accordi di programma con la Regione, oltre ad elaborare la strategia di sviluppo dell’Area Interna. L’Area rientra tra le nuove aree regionali per le quali si attiveranno specifici accordi di programma, in risposta ai loro fabbisogni, attraverso i vari obiettivi Strategici del Pr-Fesr 2021-27, allo scopo di superare la forte prevalenza di livelli insufficienti di alcuni servizi.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.