Lunedì 17 Giugno 2024
Ripristinato il tratto ceduto a metà marzo e chiuso il cantiere della Città metropolitana


Motta Camastra, conclusi in anticipo i lavori sulla Sp 6: l'accesso al paese torna sicuro

di Redazione | 24/05/2024 | ATTUALITÀ

359 Lettori unici

Il tratto di strada ripristinato

Si sono conclusi con ben 15 giorni di anticipo rispetto ai tempi programmati i lavori di ricostruzione di un tratto della Strada provinciale 6 a Motta Camastra, dove il 13 marzo è avvenuto il crollo di un tratto del muro di sottoscarpa al km 2,600 a causa delle infiltrazioni d’acqua che hanno causato il dissesto. Il cantiere era stato aperto il 6 maggio e la Città metropolitana di Messina aveva emesso un’ordinanza che stabiliva la chiusura al transito dell’arteria fino al 5 giugno, dal km 2,300 al km 2,600, con la deviazione dei veicoli sull’unica viabilità alternativa esistente per raggiungere il centro abitato, ossia la strada comunale con inizio dall’innesto della Sp 6 al km 0,250. L’impresa “Icomen Srl” di Cesarò, affidataria delle opere, ha concluso gli interventi in 15 giorni completandoli con la ricostruzione del parapetto in cemento e il rifacimento del manto stradale in asfalto, permettendo così il ripristino del transito regolare sulla Sp 6, unica via di ingresso al centro abitato e unica via di fuga. 

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco metropolitano Federico Basile e dal direttore generale Salvo Puccio per la professionalità manifestata dal personale tecnico della III Direzione nella gestione della problematiche operative che presentavano diversi profili di complessità. I lavori sono stati diretti dall’ing. Anna Chiofalo, con direttore operativo il geom. Michele Quarto e la collaborazione del responsabile di zona del Servizio Manutenzione geom. Gaetano Maggioloti; responsabile unico del procedimento dell’intervento è stato l’arch. Francesco Orsi. Nei mesi scorsi il cedimento ha provocato disagi per gli spostamenti dei cittadini e anche il passaggio degli autobus di linea ha subito ripercussioni, ma la situazione è tornata alla normalità prima dell’estate.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.