Mercoledì 07 Dicembre 2022
Il Comune ha aderito al progetto dell'Asp garantendo ausili per i diversamente abili


"Mare senza frontiere" a Sant'Alessio, spiaggia accessibile a tutti con un nuovo servizio

di Andrea Rifatto | 18/08/2021 | ATTUALITÀ

1335 Lettori unici

Un bagnante che usufruisce del servizio

È partito anche a Sant’Alessio Siculo il progetto “Mare senza frontiere 3.0”, rivolto ai bagnanti diversamente abili per favorire la loro accessibilità alla spiaggia e in acqua garantendo assistenza con personale qualificato. Grazie all’accordo siglato dal Comune con l’Asp di Messina, da alcuni giorni è presente sull’arenile un operatore socio-sanitario incaricato dall’azienda sanitaria, Giuseppe Zagami, che ha disposizione due sedie job fornite dall’Ente locale, delle carrozzine speciali con le quali è possibile far muovere gli utenti sia sulla superficie sabbiosa che in acqua, eliminando quindi gli ostacoli che impediscono ai soggetti diversamente abili di fruire dei servizi della spiaggia e delle attività di balneazione, favorendo al contempo lo sviluppo di servizi riabilitativi e una piena integrazione sociale e turistica. La postazione è stata realizzata nella zona lato Messina, all’altezza del quartiere Sena, e sarà attiva dal martedì alla domenica dalle 9.30 alle 13 e dalle 15.30 alle 19, fino al prossimo 12 settembre. Il servizio offerto sulla spiaggia libera alessese, molto gradito dalle famiglie, è stato inoltre inserito sulle mappe dell’associazione “Sicilia Turismo per Tutti” presieduta da Bernadette Lo Bianco, che pubblicizza le spiagge siciliane accessibili. “Lo scorso anno abbiamo potenziato il servizio per i disabili in spiaggia acquistando due sedie job - spiega l’assessore ai Servizi sociali, Natale Ferlito - quest’anno lo abbiamo ulteriormente migliorato in collaborazione con l'Asp, che ha messo a disposizione l’operatore socio-sanitario per accompagnare e assistere i disabili in spiaggia e permettere anche a chi fino ad ora non ha potuto godere del nostro mare, la possibilità di fare il bagno in sicurezza. Contavamo di partire prima ma ci sono stati dei ritardi per nominare l’operatore - conclude - l’importante è poter dare questa opportunità ai nostri bagnanti”. Il commissario straordinario dell’Asp, Bernardo Alagna, si è mostrato entusiasta per liniziativa: Siamo stati ben lieti di contribuire all'organizzazione di un servizio utile e indispensabile per le persone diversamente abili - ha detto - abbiamo quindi subito accolto la richiesta venuta dal Comune, che ha dimostrato grande sensibilità Un segno di civiltà rendere semplice l'accesso al mare ai disabili, e avere spiagge senza più barriere”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.