Lunedì 25 Maggio 2020
Sotto controllo l'Agrò, aperte le passerelle. Smottamenti sulle strade collinari


Maltempo, torrenti ingrossati e allagamenti. Record di pioggia ad Antillo - FOTO

di Redazione | 15/10/2018 | ATTUALITÀ

4813 Lettori unici

Allagamento a S. Alessio e Ss114 chiusa a Furci

Si è attenuata nelle prime ore della mattinata l'ondata di maltempo che da ieri pomeriggio interessa tutta la zona jonica messinese. Durante la notte i temporali hanno colpito in particolare la zona tra Taormina e Sant'Alessio, risalendo fino ai centri montani, mentre nel resto dei comuni le precipitazioni sono state meno intense. La stazione pluviometrica di Antillo ha registrato in 24 ore (dalle 6 di ieri alle 6 di oggi) il record di pioggia, con ben 144,8 millimetri caduti al suolo. Rovesci di media intensità anche a Fiumedinisi, dove in 24 ore si sono cumulate piogge per 100,4 millimetri. Disagi si sono registrati sulle strade per allagamenti, soprattutto a Sant'Alessio dove da mezzanotte all'una è rimasto impraticabile il tratto iniziale della Strada provinciale 12, in via Mantineo, a causa del lento deflusso delle acque smaltite con difficoltà dalle caditoie: diverse auto sono state costrette a fermarsi e la situazione si è sbloccata dopo l'intervento dei Vigili del Fuoco. A causare ciò potrebbe essere stata anche l'occlusione di uno scolo delle acque meteoriche che sfocia a mare situato all'imbocco della passerella che negli anni è stato però sbarrato. Allagamenti e tombini saltati anche sul lungomare di S. Teresa, dove la via Sparagonà e le traverse a monte si sono trasformate in torrenti.

Sotto controllo il torrente Agrò: sin dal pomeriggio di ieri Anas è stata presente con gli addetti al Servizio Viabilità per verificare l'eventuale necessità di chiudere la passerella tra S. Teresa e S. Alessio a causa di piena e durante la notte la situazione è stata costantemente monitorata anche da vigili urbani e amministratori dei due comuni. Il livello dell'acqua non ha però superato il livello di guardia. Nessun problema neanche sull'altro attraversamento provvisorio, quello sul torrente Fiumedinisi tra Nizza e Alì Terme, regolarmente aperto visto che la portata del corso d'acqua è sì aumentata ma non in maniera tale da poter provocare danni. Disagi a Furci per problemi a un cavo elettrico Enel sulla Statale 114 all'altezza di piazza Sacro Cuore, che dalle 2 di stanotte ha iniziato ad emettere scintille: sul posto è intervenuto il gruppo comunale di Protezione civile, che ha avvisato l'Enel giunta qualche ora dopo per verificare il guasto e nell'attesa che arrivi la ditta per la riparazione i volontari hanno interdetto il traffico deviando i mezzi sul lungomare all'altezza di via Oriente. Sul lungomare furcese due alberi sono stati spezzati dalle raffiche di vento. Criticità sulle strade di collegamento con i centri collinari per la caduta di massi e frane, in particolare tra Taormina e Castelmola, dove è saltata anche la corrente elettrica in diverse zone. 



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.