Martedì 16 Luglio 2024
Il sindaco scrive alle Regione dopo la prima stima. Sopralluogo della Protezione civile


Maltempo, danni ingenti ad Artale: chiesto lo stato di calamità per avere aiuti economici

di Andrea Rifatto | 09/05/2023 | ATTUALITÀ

642 Lettori unici

Strade franate e sottoservizi danneggiati

Si spera nell’intervento della Regione a Furci Siculo dopo il maltempo che martedì scorso ha colpito il paese e in particolare la frazione Artale. Il sindaco Matteo Francilia ha chiesto alla Regione siciliana la dichiarazione dello stato di calamità e un aiuto economico per far fronte ai danni subiti, evidenziando come il Comune non sia in grado di fronteggiare le spese, quantificate in circa 200mila euro, necessarie per coprire i costi degli interventi primari  fondamentali per ripristinare le condizioni di sicurezza del territorio. Il primo cittadino ha inviato la nota al presidente Renato Schifani, al Dipartimento regionale e provinciale della Protezione civile, all’Assessorato regionale Infrastrutture, della Mobilità e dei Trasporti, all’Assessorato regionale del Territorio e dell’Ambiente, alla Prefettura, al Genio civile e al sindaco della Città metropolitana di Messina, spiegando che le forti piogge accompagnate da forti raffiche di vento, abbattutesi sul territorio comunale furcese e precisamente sulla zona montana, hanno causato ingenti danni alle strade della frazione Artale, provocati da grosse frane e dallo straripamento di alcuni valloni che hanno interessato la carreggiata, con deposito di ingenti quantità di terra e massi, tanto che in alcuni tratti sono franati la carreggiata e i muri di sostegno lato valle, impedendo la circolazione veicolare e pedonale, con probabili danni ai sottoservizi. 

La Protezione civile regionale ha già effettuato un sopralluogo insieme ai tecnici del Comune per verificare lo stato dei luoghi: “L’Amministrazione comunale ha predisposto gli atti per la messa in sicurezza e il ripristino della transitabilità sulle vie Artale e Portella Ogliastri - spiega Francilia - ma sono necessari importanti interventi di mitigazione del dissesto idrogeologico, presente su più fronti, per evitare che la frazione rimanga isolata”. Resta critica la situazione sulla strada provinciale di accesso alla borgata, dove una frattura sul terreno che continua ad ampliarsi potrebbe sfociare in una frana imponente, che trascinerebbe verso valle anche una cabina elettrica, lasciando isolate diverse comunità. Il sindaco di Furci Siculo ha sollecitato la Città metropolitana ad intervenire, prima che sia troppo tardi. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.