Mercoledì 19 Giugno 2024
Decisione dell'Asp vista l'allerta rossa. Disavventura per un gruppo di utenti prenotati


Maltempo, chiusi i centri vaccinali. Cinque classi in quarantena tra S. Teresa e Letojanni

di Redazione | 25/10/2021 | ATTUALITÀ

2020 Lettori unici

Il centro vaccinale di Santa Teresa

A causa dell’allerta meteo proclamata dalla Protezione civile per le avverse condizioni atmosferiche previste per oggi, lunedì 25 ottobre, il commissario per l'emergenza Covid-19 di Messina, Alberto Firenze, ha disposto la chiusura di tutti gli hub vaccinali di Messina e provincia. Resteranno chiusi il Centro vaccinale Santo Stefano di Camastra, l'Hub Fiera Messina, l'Hub PalaRescifina di Messina, il Centro Vaccinale di Milazzo Parco Corolla, il Centro Vaccinale di Barcellona, il Centro Vaccinale di Patti, il Centro Vaccinale di Brolo, il Centro Vaccinale di Capo D'Orlando, il Centro Vaccinale di Lipari, il Centro vaccinale di Taormina in via Crocefisso (ex locali Aias) e quello di Santa Teresa di Riva, allestito al Palazzo della Cultura-Villa Crisafulli Ragno: l’apertura delle ultime due strutture era stata fissata per oggi, dopo la chiusura dell’hub al parcheggio Lumbi di Taormina, e slitta dunque a domani. Il punto vaccinazioni di Santa Teresa è stato aperto grazie ad un accordo tra Comune, Ufficio Covid-19 e Asp per consentire ai cittadini (a Santa Teresa i vaccinati con una dose sono al 68,13%, gli immunizzati con due dosi al 63,66%) di potersi vaccinare senza dover raggiungere Taormina per ricevere la prima o le successive inoculazioni, anche senza prenotazione. Sarò aperto dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 15. Ieri spiacevole disavventura per una ventina di utenti, compresi anziani, che si erano recati all’hub del Lumbi di Taormina con la prenotazione per ricevere il vaccino: nessuno, infatti, li aveva avvisati della chiusura della struttura e dopo essersi spostati all’ex Aias hanno scoperto che anche il nuovo centro vaccinale era chiuso e dunque non hanno potuto ricevere la dose. 

Si registrano intanto alcuni casi di positività nelle scuole joniche: a Santa Teresa sono emersi due studenti positivi in due classi della scuola primaria (VB di Bucalo e IA di Sparagonà) e dunque in seguito alla comunicazione giunta dall’Usca Ionica tutti i componenti sono stati posti in quarantena fiduciaria dalla dirigente scolastica Maria Grazia D’Amico fino all’esito del tampone molecolare fissato per venerdì a Giardini Naxos, mentre il tampone su base volontaria per le docenti è previsto per domani. Le attività didattiche proseguiranno in modalità a distanza secondo quanto stabilito dal Piano d’Istituto. Tre classi in quarantena alla scuola secondaria di primo grado di Letojanni, a seguito della positività di un docente: dopo la comunicazione giunta dall’Usca, la dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo di Taormina, Carla Santoro, ha disposto l’isolamento degli alunni di 2A, 3A e 3B fino alla data di esecuzione del tampone a Giardini Naxos, prevista dal 27 al 31 ottobre. Nel frattempo le lezioni proseguiranno anche in questo caso a distanza.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.