Martedì 11 Maggio 2021
Somme dalla Protezione civile per eseguire lavori urgenti, già affidati dal Comune


Limina, depuratore messo fuori uso dal maltempo: la Regione finanzia il ripristino

di Andrea Rifatto | 24/02/2020 | ATTUALITÀ

964 Lettori unici

L'impianto di contrada Aria Ciappi

Importante contributo dal Dipartimento regionale della Protezione civile per la sistemazione del depuratore fognario di Limina, danneggiato durante il maltempo di ottobre e novembre dello scorso anno, quando un notevole afflusso di liquami misti a terriccio e sabbia ha causato rilevanti danni ad alcuni macchinari, rendendo inutilizzabile l’impianto situato in contrada Aria Ciappi. A fine 2019 l’Amministrazione comunale del sindaco Marcello Bartolotta si era rivolta alla Protezione civile regionale facendo presente la situazione di difficoltà e rappresentando agli organi competenti l’inutilità dell’impianto e il fermo dello stesso, al fine di scongiurare notevoli complicanze dal punto di vista igienico-sanitario, chiedendo al contempo un finanziamento da 33mila 589 euro considerato che il Comune non dispone di risorse sufficienti. Le somme necessarie sono state quantificate dall’Ufficio tecnico comunale e il Dipartimento regionale della Protezione civile ha ritenuto di dover procedere all’erogazione del finanziamento, autorizzando anche l’utilizzo delle economie derivanti dal ribasso d'asta per un importo di 6.395 euro, che sommato al contributo iniziale ha fatto salire l’importo a disposizione del Comune a 39mila 985 euro. Per affidare i lavori il Comune ha invitato tre operatori economici a presentare offerta e ad aggiudicarsi la procedura è stata la ditta Trinacria Ambiente e Tecnologie Srl di Villafranca Tirrena per l'importo di complessivo di 35mila 491.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.