Sabato 25 Maggio 2024
La Città metropolitana approva l'elaborato: parte la procedura per appaltare i lavori


Licei più sicuri a Giardini Naxos, via libera al progetto da 3 milioni per l'adeguamento

di Andrea Rifatto | 16/11/2023 | ATTUALITÀ

434 Lettori unici

L'edificio ospita Scientifico e Linguistico

C’è il via libera dalla Città metropolitana agli interventi di messa in sicurezza ed adeguamento strutturale dell’Istituto “Caminiti-Trimarchi” di Giardini Naxos. La IV Direzione Edilizia Metropolitana e Istruzione ha infatti approvato il progetto esecutivo finanziato nel 2020 dalla Regione con un contributo di 3 milioni 029mila euro e ha contestualmente avviato le procedure per l’affidamento lavori, con procedura negoziata senza pubblicazione del bando di gara. L’elaborato, redatto dall’architetto Domenico Calarco e dagli ingegneri Giovanni Crinò e Natale Gervasi, prevede una spesa di 2 milioni 297mila 214 euro per lavori e 731mila 785 euro per somme a disposizione e l’importo a base di gara sarà di 1 milione 809mila 075 euro, calcolando 102mila 861 euro per i costi della sicurezza e 385mila 277 euro per costi di manodopera. L’immobile, che attualmente ospita quasi 500 studenti, è articolato su due piani con struttura in cemento armato costituita da pilastri tradizionali e travi Rep (acciaio e calcestruzzo) ed è stato sottoposto ad approfondite analisi di vulnerabilità sismica partendo dallo studio del materiale esistente, dalle quali è emersa la necessità di attuare un intervento di rinforzo strutturale in quanto dai calcoli risulta l’insufficiente struttura in opera rispetto alla normativa vigente, con riferimento in particolare alle armature dei pilastri. 

I nuovi calcoli, utilizzando la resistenza plastica della struttura, prevedono l’installazione di alcune piastre all’intradosso delle travi per il loro adeguamento e l’incamiciatura dei pilastri, previa eliminazione del copriferro e l’installazione delle barre di armatura in numero e dimensioni provenienti dal calcolo sismico. Dalle indagini sismiche è stato rilevato il buono stato di conservazione dei solai prefabbricati, mentre le strutture più soggette all’usura atmosferica sono i pilastri esterni, che hanno il copriferro danneggiato in più punti: l’intervento di incamiciatura risolverà il problema, in quanto verrà demolito il copriferro esistente e incrementata la sezione in calcestruzzo, con la posa del copriferro a regola d’arte. Il progetto prevede anche una migliore distribuzione architettonica interna, la sostituzione di alcuni infissi, la tinteggiatura interna e la posa in opera di due porte per l’accesso a due servizi igienici.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.