Mercoledì 24 Luglio 2024
Consegnata dall'Amministrazione al carabiniere a riconoscimento dei suoi meriti


Letojanni, per 24 anni al servizio del paese: benemerenza al vicebrigadiere Guerrera

di Andrea Rifatto | 04/10/2021 | ATTUALITÀ

1461 Lettori unici

L'Amministrazione consegna l'attestato a Guerrera

“Per il lavoro svolto nella nostra cittadina, per quasi 5 lustri, con alta capacità di infondere nella Comunità locale il senso collettivo di sicurezza e fiducia nelle Forze dell’Ordine”. Con questa motivazione l’Amministrazione comunale di Letojanni ha consegnato un attestato di benemerenza civica al vicebrigadiere dell’Arma dei Carabinieri Francesco Guerrera, che ha svolto ininterrottamente servizio nella Stazione cittadina dal 25 agosto 1995 al 6 novembre 2019, prima di essere trasferito a Taormina in seguito alla promozione da appuntato scelto. La cerimonia si è svolta nell’aula consiliare alla presenza del sindaco Alessandro Costa, di assessori e consiglieri comunali, del comandante della Compagnia Carabinieri di Taormina Giovanni Riacà e del comandante della Stazione di Letojanni luogotenente Tony Zarrillo. Un gesto voluto per sottolineare l’importanza del lavoro svolto in paese dal militare dell’Arma e ricordare i tanti episodi in cui si è distinto, in un lasso di tempo in cui ha avuto modo di inserirsi nel tessuto sociale e diventare un punto di riferimento per i cittadini. Già nel 2016 Guerrera aveva ricevuto un encomio solenne per essersi prodigato durane l’alluvione del 25 novembre 2016 e i suoi meriti professionali e umani sono stati sottolineati negli interventi del primo cittadino e dei consiglieri Fabio Cicala e Cateno Ruggeri. Il capitano Riacà ha ringraziato il Comune per l’iniziativa apprezzata da tutta l’Arma, evidenziando come il vicebrigadiere abbia lasciato un segno tangibile dimostrandosi sempre vicino alla cittadinanza. “Letojanni mi ha accolto a 22 anni - ha detto Guerrera, 48 anni di Messina, arruolatosi nell’Arma dei Carabinieri nel 1991 - qui ho acquisito grande esperienza, anche umana, e mi sarebbe piaciuto rimanere se ci fosse stato un posto da sovrintendente”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.