Martedì 23 Ottobre 2018
Servizio per i cittadini attivo da oggi: primo documento rilasciato al sindaco


Letojanni, passo avanti al Comune: arriva la carta d'identità elettronica

01/08/2018 | ATTUALITÀ

556 Lettori unici

Il sindaco con le dipendenti dell'Ufficio Anagrafe

Attiva da oggi al Comune di Letojanni la procedura per il rilascio della carta d’identità elettronica. Il primo a richiedere il documento è stato il sindaco, Alessandro Costa, che di buon mattino si è recato all’Ufficio Anagrafe per avviare l’iter dell’emissione della CIE con il riconoscimento del codice fiscale attraverso il lettore barcode del documento, la scansione della foto tessera e la registrazione delle impronte digitali attraverso lo scanner. La nuova carta di identità elettronica potrà essere richiesta allo sportello comunale dei Servizi demografici dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 12. Il tempo necessario per predisporre la pratica allo sportello sarà almeno di 20 minuti, pertanto è consigliabile contattare in anticipo l’ufficio. Le vecchie carte di identità in formato cartaceo, rilasciate in precedenza, rimarranno comunque valide fino alla loro data di scadenza. La CIE verrà emessa dall’Istituto Poligrafico Zecca dello Stato entro sei giorni lavorativi dalla richiesta e spedita a scelta del cittadino presso il proprio indirizzo o presso il Comune. Per la richiesta della CIE il cittadino dovrà recarsi in municipio munito di una foto tessera a colori recente (non più di sei mesi) in formato  cartaceo o chiavetta usb solo in formato jpg con risoluzione di “400 dpi”; codice fiscale o tessera sanitaria; ricevuta di versamento intestata alla Tesoreria Comunale con causale “Emissione carta di identità elettronica” effettuato sul C/C postale oppure con bonifico bancario di 22,21 euro in caso di rinnovo e di euro 27,37 in caso di smarrimento; vecchia carta di identità o verbale dei Carabinieri per smarrimento o furto. In caso di minori , è necessario che siano accompagnati da entrambi i genitori. Oltre al rilascio della nuova carta d’identità elettronica, non appena le procedure di autorizzazione saranno completate, il cittadino che farà richiesta di rilascio della CIE, potrà fornire, contestualmente, se lo desidera, il consenso o il diniego alla donazione degli organi. L’avvio della procedura è stato possibile grazie all’impegno dell’Ufficio Anagrafe, coordinato dalla responsabile Gaetana Pellizzeri, che insieme alle dipendenti Angela Terracina e Maria Grazia Curcuruto, hanno seguito un corso di formazione tenutosi a Reggio Calabria lo scorso 22 giugno. Soddisfazione è stata espressa dal sindaco per il traguardo raggiunto “poiché – ha affermato Costa - l’introduzione del nuovo documento elettronico è un passo in avanti nel processo di digitalizzazione e di innovazione dei servizi resi al cittadino, utile alla semplificazione della burocrazia che agevolerà il progressivo abbandono del cartaceo”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.